Redazione Paese24.it

Rossano, un gruppo di giapponesi alla scoperta dei tesori della città bizantina

Rossano, un gruppo di giapponesi alla scoperta dei tesori della città bizantina
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Giapponesi all'ingresso del Museo Diocesano di RossanoUn gruppo di visitatori provenienti dal Giappone, in occasione delle festività pasquali, hanno fatto tappa a Rossano, nel corso del loro tour nel Sud-Italia, alla riscoperta delle antichità bizantine. Ciò è stato possibile grazie ai rapporti di collaborazione intrapresi dalla Cooperativa “Neilos” (società di servizi turistici e gestore del Museo Diocesano di Arte Sacra) con un’agenzia di viaggio con sede in Roma. La comitiva di turisti giapponesi è stata accompagnata e guidata da Natalino Scino, giovane laureato e conoscitore di molte lingue straniere, facendo scoprire loro il ricco patrimonio artistico che, da diversi secoli, contraddistingue la città bizantina.

I nipponici, durante il giro turistico nel borgo antico, hanno visitato, tra l’altro, la Cattedrale dedicata a Maria SS. Achiropita, il Museo Diocesano di Arte Sacra (nella foto), Il Codex Purpureus e, infine, il Monastero di Santa Maria del Patire. Una nota di merito, inoltre, è necessaria rivolgerla alle tre ragazze della Cooperativa Neilos (Grazia Mascaro, Rosa Urso e Daniela Pirillo) che, grazie alla loro qualificata preparazione, hanno spiegato al gruppo nipponico, in modo preciso e dettagliato, la storia e la provenienza del Codex in cui all’interno sono riportati i Vangeli di Matteo e Marco. Un manoscritto, in oro e in argento, che si presenta con testi in greco e lettere maiuscole su finissima pergamena color porpora. Si tratta, dunque, di un testo unico al mondo composto da 188 fogli, divisi in due registri, risalente al V-VI secolo dopo Cristo. Un documento antico e pregiato che, ogni anno, richiama in città numerosi studiosi, turisti e studenti di diversi istituti scolastici.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *