Redazione Paese24.it

Rossano, “Terra e Popolo” contro l’amministrazione comunale. «Basta proclami, pulite la spiaggia»

Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Le immagini della spiaggia di Rossano, fornite dal movimento "Terra e Popolo"

Le immagini della spiaggia di Rossano, fornite dal movimento “Terra e Popolo”

Il movimento “Terra e Popolo” punta il dito contro l’amministrazione comunale rossanese. Le critiche dell’organizzazione politica si riferiscono, in particolare, alle condizioni della spiaggia della cittadina della Sibaritide. «Una città e una spiaggia pulita – si legge in un comunicato diramato dai responsabili del movimento – durante le vacanze di Pasqua, sarebbero state una perfetta cartolina per la prossima estate. E invece i cittadini che hanno deciso di passare la loro pasquetta per i lidi della città bizantina, hanno trovato cumuli di vegetazione, canali di scolo putridi e ostruiti da rifiuti, baracche distrutte di amianto. Questa purtroppo la pessima cartolina che fa cadere nel ridicolo i numerosi proclami e comunicati altisonanti della giunta comunale».

Le critiche all’operato della giunta Antoniotti non si fermano qui. « Da mesi la classe dirigente locale vanta di aver accalappiato un finanziamento da 14 milioni di euro per il depuratore consortile che dovrebbe sorgere tra Rossano e Corigliano Calabro. Abbiamo l’impressione che questo finanziamento per il depuratore sia il solito specchietto per le allodole che tenta di nascondere la profonda inadeguatezza di questa classe politica nel gestire una questione importante ed urgente come la depurazione, un specchietto per le allodole, tra l’altro, che gli permetterà di gestire un bel po’ di quattrini».
Spiaggia sporca Rossano

«Nei prossimi giorni – chiedono a gran voce i vertici di “Terra e Popolo” – si effettuino degli interventi risolutivi di questi problemi, lo chiediamo a nome di tutta la città che vive in una crisi preoccupante è che deve avere una boccata d’ossigeno nei prossimi mesi, per farlo c’è bisogno di una città pulita ed accogliente e noi faremo di tutto per costringere questa amministrazione comunale a fare il proprio dovere: meno manifesti inutili e più valore al territorio».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *