Redazione Paese24.it

Rossano, Primo Maggio nel ricordo dei braccianti rumeni investiti da un treno

Rossano, Primo Maggio nel ricordo dei braccianti rumeni investiti da un treno
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Treno-travolge-auto-a-Rossano-10Un primo maggio molto significativo nella città di Rossano. In mattinata, alle ore 10.30, la Cgil territoriale ha voluto ricordare, nel corso di una cerimonia sobria e commovente, tutte le vittime del lavoro recandosi sul luogo della tragedia di Rossano, dove il 24 novembre 2012 persero la vita sei giovani lavoratori, braccianti agricoli di origini romene, investiti tragicamente da un treno regionale. Un atto dovuto in ricordo di Marinela Iuliana Saramet, Ionela Georgiana Buche, Dumitru Madalin Doroftei, Aurelian Fanel Neagoe Cristina Elena Stoica, Georgel Cantea.

Sempre nella stessa mattinata, con partenza dallo Scalo cittadino, si è dato vita alla XXVIII^ edizione della “Corri e Cammina” che, anche quest’anno, ha visto la partecipazione di tanta gente ad un evento dedicato al valore dell’integrazione e della socializzazione. Una marcia per la solidarietà contro l’emarginazione in cui i veri protagonisti sono stati i diversabili premiati dal primo cittadino Antoniotti nella centralissima Piazza Steri nel cuore del centro storico dove vi era collocata la linea del traguardo. Un evento che, ogni anno, vede il coinvolgimento di tante famiglie, di tanti giovani studenti e di tanti amanti dell’attività fisica vissuta in termini di condivisione ed aggregazione.

Emozionate, ad ogni modo, la consegna delle coppe e medaglie ricordo ai giovani disabili che, accompagnati dai loro rispettivi genitori e assistenti fisici, hanno percorso il circuito cittadino con grande gioia ed entusiasmo. Impeccabile, infine, sia il servizio sanitario presieduto dalla Croce Rossa Italiana e sia il servizio d’ordine coordinato dalla Polizia di Stato, dai Carabinieri, dalla Protezione Civile, dai Vigili Urbani, dall’A.N.P.A.N.A., dal Moto Club e dal Vespa Club Rossano.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *