Redazione Paese24.it

Treni, torna collegamento per il Nord. In arrivo il Reggio-Taranto-Milano

Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

aaaDall’11 giugno la tratta Reggio-Taranto-Milano tornerà a vivere. La decisione di cancellare ogni collegamento su rotaia tra la Calabria ed il Nord Italia, assunta nel 2010  da Trenitalia.

La conferma arriva dal presidente della Quarta commissione consiliare regionale, Gianluca Gallo, che nei mesi passati aveva presentato in Assemblea un ordine del giorno (poi approvato all’unanimità) per manifestare contrarietà all’ipotesi della cancellazione dei treni a lunga percorrenza da e per il Nord Italia, ottenendo l’avvio di un confronto sulla revisione delle ipotesi di razionalizzazione e l’apertura di un tavolo di concertazione con Trenitalia.

«Trenitalia – dice adesso Gallo – ha comunicato alla Regione di aver accolto la richiesta di istituzione d’un treno a lunga percorrenza sulla tratta jonica. Si tratta solo di definire gli ultimi dettagli, ma ormai, come confermato dalla stessa società ferroviaria, la decisione è presa. Siamo di fronte ad un risultato che premia una giusta battaglia di civiltà, portata avanti con spirito costruttivo, preferendo la collaborazione istituzionale alla polemica a tutti i costi, che porta magari visibilità ma non risultati concreti». Di recente era già stata ripristinata in parte la tratta Sibari-Metaponto.

v.l.c.

Share Button

2 Responses to Treni, torna collegamento per il Nord. In arrivo il Reggio-Taranto-Milano

  1. Chinigò Francesco 2013/05/04 at 08:52

    Per migliorare le cose si dovrebbe pensare ad elettrificare il tratto Sibari – Reggio, una iattura avere ancora i convogli a scartamento ridotto. I collegamenti vanno garantiti per non mortificare una regione oltremodo depressa e dimenticata.

    Rispondi
  2. Giovanni 2013/06/16 at 21:09

    l’anno scorso ho preso il treno per andare a Trebisacce è stato un calvario, quindi la notizia che verrà ripristinato il diretto mi fà piacere. Speriamo che funzionerà meglio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *