Redazione Paese24.it

Rossano, sanità in Consiglio comunale. Ospedale in difficoltà, pronto soccorso al collasso

Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Seduta del Consiglio comunale di Rossano sui problemi della sanità pubblica localeUn consiglio comunale movimentato nella città di Rossano per discutere sulle problematiche della sanità pubblica locale. Un tema che sta a cuore all’intera popolazione rossanese che, per la prima volta, ha visto la maggioranza e l’opposizione in piena sintonia sull’argomento. Questi, dopo gli interventi di alcuni consiglieri, hanno trovato un punto d’incontro finalizzato a sollecitare le diverse Istituzioni regionali e nazionali, affinché si possa mettere in atto un nuovo piano sanitario che garantisca, ad ogni modo, servizi efficienti agli utenti del territorio. All’ospedale civile “Nicola Giannettasio” di Rossano, negli ultimi tempi, si registrano disagi di ogni genere, oltre alla mancanza di medicinali e posti letto nei diversi reparti, per l’aumento delle richieste, dopo il ridimensionamento degli ospedali di Cariati e Trebisacce, dei numerosi abitanti dell’intera fascia jonica cosentina. Nel nosocomio rossanese vi sono soltanto 200 posti letto in una vasta area territoriale in cui vi sono circa 200mila abitanti. Un dato preoccupante che, in particolare, deve far riflettere i politici che, invece, di contendersi le poltrone più prestigiosi in Parlamento, dovranno impegnarsi, nel loro ruolo istituzionale, a trovare una soluzione ai numerosi problemi presenti in Calabria e nell’intera penisola italiana.

Continua l’emergenza sanitaria al pronto soccorso dell’ospedale di Rossano dove, di giorno in giorno, si aggrava la situazione a causa dell’aumento delle richieste degli utenti provenienti sia dall’alto e sia dal basso jonio cosentino. Il personale sanitario è costretto a turni massacranti per far fronte alle diverse emergenze. I tagli del governo centrale nella sanità pubblica e la carenza di personale, poi, hanno influito ulteriormente nel creare un certo malcontento nella gente del luogo che, a gran voce, chiedono più diritti ed una sanità efficiente, in cui vi siano più servizi e meno disagi, al fine di guardare ad un domani migliore.

Il prossimo 21 maggio, all’interno della Giunta regionale della Calabria, si apriranno le buste per quanto riguarda l’assegnazione della gara d’appalto in riferimento alla realizzazione dell’ospedale unico della Sibaritide.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *