Redazione Paese24.it

Oriolo, a scuola di apicoltura. Quando i piccoli insetti possono diventare una risorsa

Oriolo, a scuola di apicoltura. Quando i piccoli insetti possono diventare una risorsa
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

apicoltura orioloSi è concluso nelle sale del Castello medievale di Oriolo il corso teorico-pratico sulla micro filiera “Apicoltura e Miele”, organizzato dall’Arsac (Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese) ex Arssa. Il corso è stato tenuto dall’esperto di apicoltura e divulgatore agricolo Arssa Giuseppe Orrico in collaborazione con l’organizzatore Domenico Lanza e con la collaborazione dell’Amministrazione comunale. Le lezioni hanno avuto una durata complessiva di 18 ore ( 9 teoriche in aula e 9 pratiche sul campo).

Nella parte teorica sono state approfondite le nozioni generali sull’apicoltura e sull’allevamento delle api, analizzando gli aspetti normativi e le condizioni ambientali idonee al loro allevamento. Nelle lezioni sul campo sono state fatte prove di gestione delle arnie e di lavorazione del prodotto in laboratorio, dalla preparazione degli alveari alla smielatura. La ricca presenza di piante spontanee come il rosmarino, la sulla e il ginestrino e di piante ortofrutticole e non (albicocco, agrumi, pesco, eucalipto, leguminose, ecc..), in concomitanza alle ottime condizioni ambientali dell’Alto Jonio Cosentino, fanno di questo territorio l’habitat ideale per l’allevamento delle api. Un valore aggiunto è la purezza dell’aria, ancora poco contaminata dalla chimica delle colture intensive e dall’inquinamento delle industrie, che fa sì che un’attività come l’apicoltura, i cui costi di avvio non sono elevati, possa fornire un interessante sbocco lavorativo per i giovani che vivono qui.

La storia stessa racconta che già all’epoca di Federico II, il territorio, ricco di sulla, consentiva rinomate e abbondanti produzioni di miele mono-floreale nell’Alto Jonio Cosentino. Domani (mercoledì) la consegna degli attestati di partecipazione da parte del Dirigente Arssa Bruno Maiolo.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *