Redazione Paese24.it

Un magistrato donna a Trebisacce. L’avvocato Elena Nadile supera il concorso

Un magistrato donna a Trebisacce. L’avvocato Elena Nadile supera il concorso
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

magistraturaFinalmente un Magistrato-donna a Trebisacce. Si tratta della dottoressa, già avvocato di professione, Elena Nadile la quale, avendo superato brillantemente il Concorso per Magistrati bandito dal Ministero della Giustizia e tenutosi a Roma, è il primo magistrato-donna trebisaccese ad intraprendere una carriera molto impegnativa e complessa come quella di giudice. Legittima quindi la soddisfazione personale e quella dei genitori, il papà dottor Domenico Nadile che esercita da anni la professione di medico di base nella cittadina jonica e la mamma Biologa Rosanna Oriolo.

Come è abbastanza noto la professione di Magistrato fa gola a tanti giovani e non, aspiranti uditori giudiziari, laureati in legge e molti già avvocati di professione, tutti in corsa per guadagnarsi un posto nel… terzo potere dello Stato. Il concorso in Magistratura è infatti uno dei più difficili ed i posti sono sempre pochi, cosicchè prove molto difficili e selettive attendono ogni volta migliaia di giovani e meno giovani, che spesso ci provano anche più volte a scalare l’accesso ad una carriera prestigiosa ma difficile come quella in Magistratura. Lo dimostra la severità delle Commissioni formate per lo più da Giudici-Consiglieri di Corte d’Appello, da Giudici di Tribunali, da docenti universitari in Giurisprudenza e da valenti avvocati. Come suol dirsi… molti i chiamati ma pochi gli eletti e, tra questi, da quest’anno, il neo-magistrato Elena Nadile di Trebisacce.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *