Redazione Paese24.it

Regione. Le associazioni di Jonio, Tirreno ed area urbana Cosenza rivendicano riconoscimento

Regione. Le associazioni di Jonio, Tirreno ed area urbana Cosenza rivendicano riconoscimento
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

imagesLa III commissione regionale, che si occupa di “attività sociali, sanitarie, culturali e formative”, ha ricevuto una delegazione delle associazioni che gravitano nell’area dello Jonio, del Tirreno e dell’area urbana di Cosenza-Rende e si è detta pronta ad aprire un tavolo di confronto permanente con le associazioni che possa sfociare finalmente in un testo di legge che consenta ai tanti sodalizi associativi di promozione sociale operativi in Calabria di consolidare un riconoscimento che si attende ormai da 14 anni.

All’audizione erano presenti: Maria Annunziata Longo presidente CSV Volontà Solidale di Cosenza, Franca Dora Mannarino presidente APS Centro Studi e Servizi per l’Impresa Sociale di Amantea, Brunella Maria Stancato presidente APS Volare di Santo Stefano di Rende, Antonello Grosso Lavalle presidente APS Pro Loco del Tirreno di Belvedere Marittimo, Antonio Granata segretario APS UNITRE di Trebisacce e Vincenzo Arvia, presidente Associazione culturale APS Vacanzieri insieme attraverso l’Italia e… di Trebisacce. Alla seduta ha partecipato anche il consigliere regionale Mario Franchino, propositore dell’apposito progetto di legge n. 332/9^ presentato al Consiglio della Regione Calabria in data 10 maggio 2012.  Il presidente della commissione, Salvatore Pacenza, dopo aver ascoltato gli intervenuti ed aver anticipato che a causa della grave congiuntura economica non è possibile impegnare risorse, si è detto favorevole ad esaminare la proposta di legge per consentire alla regione Calabria di poter legiferare in materia, anche per colmare questa lacuna.    

Pino La Rocca

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *