Redazione Paese24.it

Villapiana, tragedia via delle Orchidee. Ridotta la pena

Villapiana, tragedia via delle Orchidee. Ridotta la pena
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

timthumbLa Corte d’Appello di Catanzaro, ritornando in queste ore a sentenziare in merito alla tragedia familiare consumatasi il 15 dicembre 2007 a Villapiana Lido, nella villetta di via delle Orchidee, dove il padre Gianluca De Marco, allora 36enne, ha ucciso nel sonno a coltellate la moglie Maddalena Agrelli di 31 anni e la figlia Jennifer di soli 4 anni, ha ridotto da 20 a 18 anni la pena inflitta all’imputato in precedenza, riconoscendogli la prevalenza della seminfermità mentale all’atto del duplice spietato delitto che, come si ricorderà, ha letteralmente sconvolto le due comunità di Villapiana e Trebisacce sia per l’efferatezza del gesto che per la giovane età della due vittime. C’è delusione e rabbia tra i familiari delle due vittime che imputano ai giudici di aver fatto prevalere la protezione verso l’imputato piuttosto che la pietà verso una giovane mamma e soprattutto verso una creatura di appena quattro anni a cui è stato tragicamente impedito di affacciarsi alla vita.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *