Redazione Paese24.it

Chiusura ospedale Trebisacce, delegazione politici locali incontra senatore Marino per giocarsi ultime carte

Chiusura ospedale Trebisacce, delegazione politici locali incontra senatore Marino per giocarsi ultime carte
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Fissato per il giorno 2 aprile prossimo l’incontro della delegazione dei sindaci e dei rappresentanti politici dell’Alto Jonio con il senatore Ignazio Marino (nella foto), responsabile del Dipartimento Sanità del PD e presidente della commissione parlamentare di inchiesta sulla efficienza ed efficacia del Servizio Sanitario Nazionale. L’appuntamento, concordato dai sindaci nel corso dell’ultima assemblea tenutasi a Trebisacce, l’ha fissato con la segreteria del senatore Marino, dopo lunga anticamera, il consigliere regionale Mario Franchino.

Il 31 marzo prossimo, come previsto dal Piano di Rientro di Scopelliti, il “Chidichimo”, che nel frattempo è già stato depotenziato con la trasformazione del Pronto Soccorso in PPI (punto di primo intervento) ed il trasferimento degli Anestesisti, cesserà ufficialmente di essere ospedale e diventerà “Casa della Salute”, con il risultato che l’assistenza sanitaria per le popolazioni dell’Alto Jonio, che ha già conosciuto in questi mesi una vertiginosa caduta, subirà altri contraccolpi negativi.

Il senatore Marino, come del resto l’onorevole Leoluca Orlando, hanno dimostrato finora grande attenzione alle sofferenze sanitarie lamentate dalle zone più periferiche del Paese. La speranza è che, sentito l’accorato appello dei rappresentanti istituzionali del territorio, essi si facciano carico della problematica e facciano tutto quanto nelle loro facoltà per imporre a Scopelliti di rispettare un minimo di equilibrio territoriale nella distribuzione dei servizi sanitari.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *