Redazione Paese24.it

Rossano, denunciati pescatori di frodo. Stordivano pesci nel fiume con corrente elettrica

Rossano, denunciati pescatori di frodo. Stordivano pesci nel fiume con corrente elettrica
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

fiume_neto_2Tre persone originarie di Savelli (CZ) e una di Rossano sono state deferite all’autorità giudiziaria competente perché pescavano illegalmente all’interno del torrente Colagnati in una zona a protezione speciale. Le quattro persone sono state fermate dagli uomini del Comando del Corpo Forestale dello Stato –  Stazione di Rossano mentre utilizzando un generatore collegato a dei cavi usavano la corrente elettrica per stordire i pesci all’interno del fiume per poi recuperarli con una rete.

Una procedura altamente illegale bloccata dal personale intervenuto che ha posto sotto sequestro l’attrezzatura dei pescatori, una rete, l’alimentatore con i cavi e il pescato. Alcune trote che sono state su disposizione del Magistrato di turno devolute in beneficenza ad una struttura del luogo. I quattro uomini dovranno rispondere anche dei reati di danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali in area sottoposta a vincolo paesaggistico e ambientale.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *