Redazione Paese24.it

Villapiana, Bria nuovo amministratore unico della Bsv

Villapiana, Bria nuovo amministratore unico della Bsv
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

camionCambia l’assetto dirigenziale della Busines service Villapiana srl la società pubblica comunale che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani nonché la manutenzione del verde pubblico. In base alla nuova normativa varata dal governo Monti sui Cda delle società pubbliche il consiglio comunale ha deciso di sciogliere l’assetto dirigenziale della Bsv, (composto da un presidente, un direttore generale e tre membri del cda), e passare ad una gestione con il solo amministratore unico. Carica che è stata affidata al presidente uscente Francesco Bria, trentacinquenne laureato in scienze politiche all’Università di Bologna.

“Abbiamo deciso di affidare la guida della Bsv a Bria che in qualità di presidente nella passata gestione della società ha dimostrato di avere capacità e competenza manageriale permettendo alla Bsv di raggiungere ottimi risultati – ha dichiarato il sindaco Rizzuto”. Sempre riguardo alla Bsv l’assessore all’ambiente Giuseppe Leone ha illustrato il nuovo piano economico che ha come punto fondamentale l’avvio della raccolta differenziata dei rifiuti. Si punta a un sistema misto con il “porta a porta commerciale” per i negozi, bar, ristoranti, ecc. che ha già dato buoni risultati, stesso sistema potrà interessare il centro storico, mentre alla marina dove la popolazione estiva si decuplica si dovrà approntare un sistema più adeguato, in ogni caso vi sarà una accurata campagna informativa. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è arrivare a ridurre di almeno due terzi gli attuali costi di smaltimento, seguendo come modello gestionale quello adottato dal comune di Saracena.

L’opposizione, pur dichiarando piena fiducia al presidente Bria, ha votato contro la riforma ritenendo più giusta l’altra opzione che prevedeva un Cda composto da due consiglieri comunali e un esterno, “pluralità nella gestione vuol dire più democrazia”, ha dichiarato Mazzafera. Il consiglio comunale ha inoltre approvato la variazione di bilancio 2013 relativa a un fondo per il rimborso spese legali (180mila uero) alle opere in progetto per “Largo fratelli Bandiera” (200mila euro) e un campo di calcetto al Lido (60mila euro). Deliberata anche l’intitolazione del sottopasso al km117 dello Scalo a Giuseppe La Teano e un progetto Pvu di iniziativa privata della ditta Magico.

Pasquale Bria

ANCHE NELLE EDICOLE DI VILLAPIANA PUOI TROVARE PAESE24 MAGAZINE DI AGOSTO. E’ GRATIS!!!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *