Redazione Paese24.it

Montegiordano, vendeva pesce in piazza senza permesso. Insorgono le pescherie. Denunciato ambulante

Montegiordano, vendeva pesce in piazza senza permesso. Insorgono le pescherie. Denunciato ambulante
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Scorcio di Montegiordano paese

Scorcio di Montegiordano paese

Da tempo le pescherie di Montegiordano lamentano la vendita di pesce  da parte di ambulanti che, a bordo di furgoni, vendono, a prezzi stracciati, un prodotto facilmente deperibile se non conservato bene. Da quanto appreso, la protesta degli esercenti titolari di licenze per pescherie, è giunta fino alla Capitaneria di Porto di Corigliano. Ma, ieri (sabato), sono stati i carabinieri di Rocca Imperiale, agli ordini del comandante di Stazione, maresciallo Antonio Fanelli, durante un controllo sul territorio, ad intercettare un furgone che, nella piazza principale di Montegiordano paese, vendeva pesce.

I controlli dei militari dell’Arma accertavano che il furgone non aveva la necessaria cella frigorifera per la conservazione del pesce e che il proprietario, M.M., 63 anni di Rossano, non aveva alcuna autorizzazione alla vendita. Così i carabinieri chiedono l’intervento del veterinario del Distretto sanitario, Mario Perciaccante che certificava l’incommestibilità del pesce. Il prodotto, circa 20 chili, veniva distrutto mentre il furgone sequestrato dai carabinieri di Rocca che informavano il pm di turno,Francesco Santosuosso, denunciando a piede libero il commerciante abusivo.

Franco Maurella

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *