Redazione Paese24.it

Oriolo, musica e colori al teatro per una notte di videomapping

Oriolo, musica e colori al teatro per una notte di videomapping
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

10Oriolo ha ospitato la prima performance nell’Alto Jonio di Abstract Theatre, il festival delle nuove Arti organizzato da Abstract, con il patrocinio del Comune. Tanti giovani hanno assistito dalle 20.00 in poi, alle suggestive proiezioni di Videomapping architetturale (tecnica di proiezioni 3d) a ritmo di musica funk ed elettronica, sulle gradinate del teatro “La Portella”, laddove si sono invertiti per una sera i ruoli dello spettacolo, con la scena che è diventata lo spazio per gli spettatori e le gradinate il luogo dell’evento.

L’inaugurazione è avvenuta alle ore venti, sulle note de “La Vita è Bella” di Benigni e i fasci di luce hanno “modellato” le gradinate del teatro dando il via a un flow di immagini, suoni, luci e colori che hanno coinvolto e catturato spettatori provenienti anche dalle vicine Puglia, Campania e Basilicata. Dall’inaugurazione, sino alle 3 del mattino, si sono susseguiti artisti e performer, locali e non, ognuno portando il suo repertorio musicale live, che ha spaziato dal funk alla electro. Durante l’evento è stato possibile degustare prodotti locali, con un servizio bar continuo. Buona quindi la prima di Abstract nell’Alto Jonio, l’evento che già da diversi mesi gira per le piazze e i teatri dello stivale e che quest’anno nell’Alto Jonio ha avuto uno scenario d’eccezione come quello del Teatro “La Portella” di Oriolo.

Luigi Adinolfi

FOTOGALLERY (di Grazia Bellitta)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *