Redazione Paese24.it

Cosenza, minaccia e aggredisce la ex. Giovane arrestato per stalking

Cosenza, minaccia e aggredisce la ex. Giovane arrestato per stalking
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

stalkingNella tarda mattinata di lunedì, i militari della Compagnia Carabinieri di Cosenza hanno tratto in arresto F.T., residente a Cerisano (CS), classe 1992, in esecuzione di Ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Tribunale – Sezione G.I.P. di Cosenza,  per i reati di “atti persecutori” e “lesioni personali aggravate” commessi ai danni della ex compagna minorenne.

Le indagini sono state avviate lo scorso mercoledì, quando i militari dell’Arma sono intervenuti in una via cittadina, a seguito di un’aggressione nei confronti di due minori, tra cui una ragazza, i quali riportavano delle lesioni tali da rendere necessario il loro trasporto presso il Pronto Soccorso dell’ospedale cittadino. L’autore dell’aggressione veniva immediatamente identificato in F.T. La serrata attività investigativa ha permesso di appurare che il gesto costituiva solo l’apice di un crescendo di violenza maturata nell’ambito di una relazione sentimentale conclusa.

Il giovane arrestato, il quale era stato per tre anni il fidanzato della minore, non aveva accettato la rottura del legame, avvenuta lo scorso giugno, né tanto più il fatto che la ragazza avesse iniziato a frequentare un suo coetaneo. La stessa, da quel momento, è stata sottoposta a una sistematica pressione ritorsiva da parte dell’ex fidanzato, che le ha inviato numerosi sms di tenore minaccioso, anche anonimi, ed era solito transitare sotto l’abitazione della stessa, con il volume della radio alto e sgommando con l’autovettura, al chiaro fine di intimidirla e farla sentire sorvegliata.

Infatti, la ragazza, entrata legittimamente in ansia, ha dovuto modificare le sue abitudini di vita, rinunciando a frequentare i posti pubblici ove avrebbe potuto incontrare l’ex ragazzo e evitando di rincasare da sola. Le minacce sono presto divenute violenze fisiche. In un caso, dopo una serie di telefonate minacciose, la minore è stata aggredita in strada dal suo ex, il quale aveva in mano un ombrellone da spiaggia, con cui ha tentato di colpirla; non riuscendovi, le ha torto il polso della mano destra, procurandole lesioni e le ha distrutto il cellulare. Infine, il grave evento verificatosi lo scorso mercoledì; il giovane ha invitato i due neo fidanzati dinanzi a una pizzeria di Cosenza, per un presunto chiarimento. Dopo una serie di minacce, lo stesso,  armatosi di bastone di ferro uncinato, ha colpito più volte alla testa entrambi, procurandogli lesioni giudicate guaribili in 2/3 settimane.

F.T., al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

v.l.c.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *