Redazione Paese24.it

La “grillina” Nesci sul tetto di Montecitorio. «Difendiamo l’articolo 138 della Costituzione»

La “grillina” Nesci sul tetto di Montecitorio. «Difendiamo l’articolo 138 della Costituzione»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Dalila Nesci (a destra nella foto) insieme ad altre due deputate del M5S, la Castelli e la Spadoni

Dalila Nesci (a destra nella foto) insieme ad altre due deputate del M5S, la Castelli e la Spadoni

Una protesta clamorosa per difendere l’articolo 138 della Costituzione. Questo è il senso del gesto di Dalila Nesci (deputata calabrese del Movimento 5 stelle) e di altri undici colleghi “grillini” che, nella giornata di ieri, sono saliti sul tetto della Camera, trascorrendoci la notte.

La stessa Dalila Nesci, sul suo blog, ha spiegato i motivi di questo gesto. «L’aula sta discutendo della modifica dell’articolo 138 della Costituzione, che stabilisce come cambiarla. Se non fossimo venuti quassù, probabilmente non avremmo avuto spazi di denuncia». La parlamentare ha aggiunto: «Le lobby italiane, che non rappresentano il popolo, vogliono sovvertire l’assetto dello Stato. Per raggiungere l’obiettivo, i nominati in parlamento voteranno in blocco la trasformazione dell’articolo 138. Poi riscriveranno la Costituzione a loro uso e consumo; soprattutto allontanando i cittadini dalla partecipazione e dalle scelte». La deputata Cinque Stelle ha precisato: «Al contrario, noi vogliamo inserire in Costituzione il referendum propositivo senza quorum. Così ciascuno di noi conterà e potrà esprimersi sul proprio futuro. Democrazia significa governo del popolo, ed è esattamente questo il senso della nostra azione in parlamento e del nostro impegno politico». Nesci ha concluso: «Scenderemo quando la nostra voce e le nostre ragioni, quelle delle persone comuni, avranno vinto sulle censure dei partiti, che sono la minoranza del Paese».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *