Redazione Paese24.it

Porcini e ovuli venduti illegalmente. Sequestri e multe a Rotonda e Viggianello

Porcini e ovuli venduti illegalmente. Sequestri e multe a Rotonda e Viggianello
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

CONTROLI AGROALIMENTARIIl personale del Corpo Forestale dello Stato, Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del Parco Nazionale del Pollino, attraverso i Comandi Stazione di Rotonda e Viggianello (Pz) ha posto sotto sequestro circa 70 chili di funghi spontanei epigei messi in vendita elevando sanzioni amministrative per oltre 15mila euro. L’operazione è stata svolta in collaborazione con il personale dell’Azienda Sanitaria di Potenza e rientra nell’ambito delle attività finalizzate alla tutela agroalimentare e la genuinità delle tipicità agricole nel Parco del Pollino ed al fine di prevenire e reprimere gli illeciti sulla commercializzazione dei prodotti “Dop” e “Igp”e sulle norme igienico sanitarie.

L’attività del Corpo Forestale e del personale sanitario  ha interessato sia controlli effettuati su strada che all’interno di diverse attività commerciali dei comuni di Rotonda e Viggianello al fine di verificare etichettatura e tracciabilità del merci, condizioni igieniche dei locali e dei mezzi con cui la vendita viene effettuata; in relazione ai controlli sono state riscontrate diverse violazioni per cui sono stati contestati gli illeciti amministrativi. I funghi (Porcini,Ovuli e Chiodini) sono stati posti a sequestro perché venduti in contrasto alle normative vigenti in materia, in assenza delle autorizzazioni alla vendita e del certificato di classificazione micologica da parte dell’ispettorato micologico dell’Asp di Potenza. Altre sanzioni potrebbero scattare se, entro i termini previsti, gli esercenti interessati non adempiranno alle prescrizioni emanate dal personale sanitario.

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *