Redazione Paese24.it

Trebisacce, appaltati i lavori per l’impianto di depurazione

Trebisacce, appaltati i lavori per l’impianto di depurazione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Appaltati i lavori da effettuare sull’impianto di depurazione al fine di migliorare e adeguare il sistema fognario con l’obiettivo di ridurre le criticità ambientali registratesi anche nel corso dell’estate scorsa e migliorare, di conseguenza, la balneabilità del mare. Si tratta di un finanziamento regionale di oltre 900mila euro a valere sui fondi FERS 2007/2013del POR Calabria, che è stato concesso al comune di Trebisacce in data 02.09.2011 e che consentirà di migliorare il sistema depurativo ed in particolare i collettori fognari, rivelatisi nel corso degli anni il vero “tallone d’Achille” del sistema di depurazione delle acque reflue.

NUOVO BANNER DELFINICon questo nuovo intervento in pratica vengono raddoppiate le pompe di sollevamento e, con la realizzazione di un nuovo grande collettore fognario, viene duplicato il circuito di adduzione delle acque reflue alle pompe ed allo stesso depuratore. Si tratta di un finanziamento concesso dal Dipartimento delle Politiche Ambientali della regione Calabria da almeno due anni, che però è stato finora tenuto nel cassetto per via di una buona dose di pigrizia della burocrazia comunale. Il progetto esecutivo e definitivo, a firma dell’ATP composta dagli ingegneri Vincenzo Malatacca e Lorenzo Vincenzi e dall’architetto Maddalena La Polla (responsabile del procedimento il geometra Matteo Amerise), era pronto ma era congelato da tempo. A scongelarlo ed a rimetterlo in carreggiata ci ha pensato l’esecutivo comunale in carica guidato dal sindaco Francesco Mundo ed in particolare l’assessore ai Lavori Pubblici Filippo Castrovillari che, in poco più di un anno di mandato, ha tolto la polvere sopra diversi progetti che risultavano bloccati ed oggi, come lui stesso ha tenuto a precisare, ha effettuato l’ottavo appalto. Oltre alla “mente” dell’assessore Castrovillari è stato decisivo anche il “braccio” del dirigente dell’ufficio tecnico Antonio Brunacci che ha curato la procedura ed effettuato, in data 4 ottobre 2013, l’appalto dei lavori. Appalto che scadrà il prossimo 5 novembre per essere poi concretizzato nei prossimi sette mesi ed essere pronto per la stagione estiva 2014.

I soliti critici hanno già sentenziato che in realtà si tratta per lo più di finanziamenti vecchi e già incassati dall’esecutivo precedente. Fatto sta che sulle carte si era accumulata una bella coltre di polvere che ora è stata rimossa. Il progetto più importante e impegnativo, destinatario di un finanziamento di 2milioni di euro, riguarderà la riqualificazione del Lungomare. Anche su quello, da quanto si dice, si sta lavorando alacremente e dovrebbe prendere il via nei prossimi mesi. 

Pino La Rocca

ANCHE NELLE EDICOLE DI TREBISACCE PUOI TROVARE PAESE24 MAGAZINE DI OTTOBRE

DISTRIBUZIONE GRATUITA

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *