Redazione Paese24.it

Scalea, violenta la figliastra di 12 anni. «Ero innamorato della piccola»

Scalea, violenta la figliastra di 12 anni. «Ero innamorato della piccola»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Nel corso della scorsa notte, i Carabinieri di Scalea hanno arrestato G.L., 51°enne, con precedenti, per violenza sessuale nei confronti di una dodicenne, convivente, figlia della propria compagna di origine polacca. Le indagini, coordinate dal Sost. Proc. della Repubblica presso il Tribunale di Paola, Giovanni Calamita, sono state avviate lo scorso 26 ottobre, a seguito di una confidenza fatta dalla vittima ad alcune amiche. Le stesse, hanno riportato quanto appreso ai propri genitori, i quali, immediatamente, informavano i Carabinieri. La serrata attività info-investigativa dei militari e una serie di colloqui intercorsi tra la vittima e gli psicologi hanno permesso di ricostruire l’interezza del dramma.

news94279L’adolescente, dall’età di otto anni, era costretta dal patrigno a subire atti di violenza sessuale. La piccola, ormai sottomessa alle volontà del suo orco,  sovente veniva colta da crisi di pianto, cui riusciva a far fronte solo ricorrendo all’uso di una penna e di un foglio, su cui imprimeva le parole e le figure del proprio dramma, protrattosi per anni. Sui fogli acquisiti dagli investigatori, sono riportati, in maniera puntuale, tutti i soprusi e le violenze sessuali patite dal patrigno.

Nel corso dell’interrogatorio, che si è svolto nel corso dell’intera notte in una Caserma dell’Arma, l’uomo ha confessato di essere “molto innamorato della piccola” e che i rapporti sessuali avvenissero in maniera “…molto naturale, senza alcuna costrizione…”.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la casa Circondariale di Paola.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *