Redazione Paese24.it

Trebisacce, La Destra perde pezzi. Anche il segretario provinciale Pucci lascia

Trebisacce, La Destra perde pezzi. Anche il segretario provinciale Pucci lascia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Dimissioni a catena, anche in Calabria, nel partito de “La Destra” di Francesco Storace. Alle recenti dimissioni del segretario regionale Gabriele Limido, originario di Cropalati e di diversi altri dirigenti del partito, nelle ultime ore si è si sono aggiunte le dimissioni del segretario provinciale, nonché membro del comitato nazionale Antonio Pucci, figura storica della destra calabrese (nella foto), approdato al partito di Storace dopo aver militato a lungo nel Movimento Sociale e in Alleanza Nazionale. Dimissioni, quelle del farmacista Pucci di Trebisacce, destinate a fare rumore e, a giudicare dalle sue dichiarazioni, ad aprire una profonda riflessione nel partito e ad incoraggiare, come fa capire lo stesso Antonio Pucci, un processo di riaggregazione dei partitini di Destra che, in ordine sparso e senza una leadership carismatica e condivisa, rischiano di non avere futuro e di far disperdere i valori autentici di quella Destra sociale che fu di Almirante.

Antonio Pucci 1«Mi auguro – ha detto Pucci – che tutti coloro che ricoprono posti di responsabilità in queste piccole formazioni politiche abbiano lo stesso sussulto e assumano la stessa decisione affinché si possa arrivare, finalmente, all’unificazione dei piccoli partiti ed alla creazione di un unico partito di Destra che rappresenti in maniera forte e convincente le aspirazioni di tutti coloro, e sono tantissimi in Italia, che credono nei valori della destra popolare, sociale, identitaria e nazionale».

Pino La Rocca

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *