Redazione Paese24.it

Longobucco, donna tenta di appiccare incendio. Arrestata grazie alla videosorveglianza

Longobucco, donna tenta di appiccare incendio. Arrestata grazie alla videosorveglianza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

incendi_boschivi_4E’ stata arrestata questa mattina (martedì) a Longobucco (Cs), dagli uomini della Forestale, una donna  32enne di Cropalati (Cs), F.R., con l’accusa di aver tentato di appiccare un incendio in località “Vulotta”. Gli agenti del Corpo Forestale di Cava di Melis (frazione di Longobucco) sono risaliti alla donna dopo aver visionato i filmati del sistema di videosorveglianza posizionato in alcuni punti strategici. La segnalazione è avvenuta giorni fa da parte di un passante che transitando sulla Ss 177 ha notato che dal ciglio della strada si stavano sviluppando delle fiamme provocate da un apposito innesco. Grazie all’intervento dell’uomo le fiamme non si sono propagate nell’area boschiva dove in quel momento si trovavano alcuni mezzi di una ditta.

La Forestale a seguto di questa segnalazione ha avviato le indagini che, con l’ausilio dei nuclei provinciali del Nipaf (Nucleo Investigativo Polizia Ambientale e Forestale) e del Niab (Nucleo Investigativo Antincendio Boschivo) e la Procura di Rossano prima e Castrovillari adesso, hanno portato al fermo della donna.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *