Redazione Paese24.it

Cassano, Gallo non sarà più il sindaco. «Scelgo di fare il consigliere regionale»

Cassano, Gallo non sarà più il sindaco. «Scelgo di fare il consigliere regionale»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Municipio di Cassano

E’ ufficiale. Gianluca Gallo ha optato. Ha scelto di fare il consigliere regionale. Dopo circa otto anni non sarà più il sindaco di Cassano. La città, la cui guida resta nelle mani del vice sindaco Mimmo Lione, dovrebbe tornare alle urne il prossimo 6 e 7 maggio. La notizia è stata data ieri sera (venerdì) direttamente dal presidente del consiglio comunale cassanese, Rosellina Garofalo, ai capigruppo consiliari. Ora spetta al consiglio comunale cassanese prendere atto della scelta fatta da Gianluca Gallo. Lo farà nella seduta consiliare del prossimo 16 febbraio.

Si chiude così la vicenda dell’incompatibilità di Gianluca Gallo che per circa un anno e mezzo ha animato il dibattito politico-amministrativo nella città delle Terme e i cui riflessi sono giunti, attraverso lettere aperte, alla presidenza del consiglio regionale della Calabria, al presidente dell’Udc nazionale e alla Presidenza della Repubblica e, attraverso due interrogazioni parlamentari presentate rispettivamente dal senatore Carlo Vizzini (Gruppo Misto) e dal deputato Franco Laratta (Pd), al Senato e alla Camera dei Deputati, sul tavolo del ministro degli Interni, Anna Maria Cancellieri.

Che Gianluca Gallo (nella foto) optasse per la carica di consigliere regionale già si sapeva. Era stato lui stesso, in più di una occasione pubblica, a far intendere le sue intenzioni. Ieri le ha rese ufficiali. Facendo seguito alle deliberazioni adottate dal consiglio comunale nei suoi confronti, con una lettera indirizzata al presidente del consiglio comunale cassanese, Rosellina Garofalo, ha comunicato ufficialmente la sua scelta. «Intendo optare per la carica di consigliere regionale».

Si dovrebbe aprire così la possibilità per gli elettori cassanesi il prossimo 6 e 7 maggio di recarsi alle urne per eleggere un nuovo consiglio comunale e scegliere un nuovo sindaco. Tutto questo sarà possibile se entro la data del 24 febbraio prossimo il Presidente della Repubblica firmerà il decreto che permetterà alla città di Cassano di essere inclusa nell’elenco dei Comuni chiamati alle urne.

Antonio Iannicelli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *