Redazione Paese24.it

“Salento porta d’oriente” sorride a Lena Gentile. In ascesa l’artista di Montegiordano

“Salento porta d’oriente” sorride a Lena Gentile. In ascesa l’artista di Montegiordano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Mario Vuodi e Lena Gentile

Mario Vuodi e Lena Gentile

Continua a fare incetta di riconoscimenti l’artista di Montegiordano Lena Gentile. La talentuosa pittrice e scultrice, che ama lavorare di notte, espone ben oltre i confini dell’Alto Jonio, anche all’estero. Ma dopo ogni viaggio ritorna sempre nella sua Montegiordano, dove vive. Dall’estate scorsa l’Amministrazione Comunale di Montegiordano è come un partner d’eccezione dell’artista, con l’assessore alla Cultura Mario Vuodi che ha rappresentato il Comune e i suoi concittadini nelle ultime uscite di Lena Gentile, diventata grazie alla sua arte una vera “ambasciatrice” per Montegiordano. Come lo è stata nel corso del premio “Salento porta d’oriente”, tenutosi a ridosso del Natale, nell’antico teatro “Paisiello” di Lecce. La Gentile, punta di riferimento per la pittura contemporanea soprattutto per le immagini sacre e per la paesaggistica, ha messo in vetrina le sue opere, ricevendo entrambi i premi, sia per la sezione “Francesco il frate di Assisi” (premio diritti umani 2013) e “Apollo il dio di tutte le Arti” (premio riservato a personalità del mondo dell’arte, della scienza e della cultura). L’artista di Montegiordano è stata l’unica ad essere doppiamente premiata in un contesto internazionale.

Paese24 2 dicembreIl Comune di Montegiordano ha partecipato attivamente all’evento, anche nel comitato scientifico, con l’assessore Vuodi (che è stato nominato socio onorario per il 2014), e mediante un patrocinio gratuito consistente nell’applicazione del logo del comune jonico su tutto il materiale promozionale della manifestazione. Qualche giorno prima Lena Gentile era stata premiata anche nel corso di altri due appuntamenti: “Polignano Art Fashion 2013”, un omaggio al grande Domenico Modugno nella sua Polignano a Mare (Ba) e a Carovigno (Br) presso il Castello Dentici di Frasso per il premio “Castelli di Puglia Contessa Schlippenbacach”.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *