Redazione Paese24.it

Trebisacce, all’istituto Aletti “Una mano amica entra in classe”

Trebisacce, all’istituto Aletti “Una mano amica entra in classe”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

aaaaL’associazione La Rosa dei Venti di Cerchiara di Calabria, con il finanziamento  ottenuto dalla Fondazione B.N.C. (Banca Nazionale delle Comunicazioni) da domani e per tutto l’anno coordinaerà presso l’Istituto IPSIA/ITI “Ezio Aletti” di Trebisacce, in orario curriculare, il progetto denominato “Una mano amica entra in classe”.

 

Gli obiettivi del progetto stesso riguardano la volontà dell’Associazione di sostenere l’offerta formativa interessandosi in maniera particolare ai ragazzi stranieri frequentanti l’istituto. Si punta ad abbattere le distanze tra culture differenti concedendo a tutti gli studenti pari opportunità formative, per superare le difficoltà derivanti dalla difficile condizione di straniero.

Il progetto si prefigge il raggiungimento dei seguenti obiettivi formativi:favorire l’integrazione scolastica attraverso lo sviluppo delle potenzialità dell’alunno straniero nella comunicazione, nelle relazioni, nella socializzazione; accrescere l’autostima e la consapevolezza di sé attraverso “il fare e il conoscere”; assumere un comportamento il più possibile autonomo ed attivo in campo scolastico ed extrascolastico e altro.

Gli operatori impegnati nel progetto sono sei, oltre al responsabile, il presidente Michele Laino. La durata delle attività mirate ai destinatari sarà di 210 ore totali per ogni operatore suddivise per l’intera durata del progetto. La metodologia adottata prevedrà: attività di laboratorio, lavoro di gruppo, apprendimento per scoperta, cooperazione tra i docenti, al fine di coordinare l’attività programmata in funzione degli obiettivi.

 

Per supportare l’iniziativa si è costituita una rete di parteneriato che registra l’adesione oltre che della scuola, anche di alcune associazioni operanti nel territorio quali: L’Albero della Memoria, l’Aopca-Museo Noia, SSD Trebisacce-Mostarico, Associazioni Migranti.

v.l.c.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *