Redazione Paese24.it

Omicidio Cassano, celebrati i funerali del piccolo Cocò e del nonno. La commissione antimafia in città

Omicidio Cassano, celebrati i funerali del piccolo Cocò e del nonno. La commissione antimafia in città
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La città di Cassano allo Jonio si è fermata, in segno di lutto cittadino, per partecipare ai funerali del piccolo Cocò Campolongo e del nonno Giuseppe Inannicelli (uccisi e bruciati in auto assieme alla compagnia di Iannicelli, Ibtissam Taouss). Tanta la commozione, dipinta nei volti di molte autorità e gente comune, all’arrivo delle due bare dinanzi alla chiesa di San Francesco di Assisi, nel rione Cappuccini, dove è stato celebrato il rito funebre in forma privata.

Bare in chiesaAll’uscita dei feretri si sono registrati momenti di pianto e strazio da parte dei parenti. I corpi carbonizzati delle due vittime, dopo la benedizione, sono state trasferite al cimitero cittadino per la sepoltura. La città di Cassano, dopo il rinvenimento dei corpi il 19 gennaio scorso, rimane sotto shock per una vicenda triste e inquietante. Tutti, in primis i cittadini cassanesi, si augurano che, al più presto, si possa “chiudere il cerchio” sulle indagini in modo tale da garantire alla giustizia i mandanti e gli esecutori del triplice ed efferato omicidio. Venerdì (domani), intanto, la Commissione Antindrangheta della Calabria si riunirà nella città di Cassano, nella sede dell’Associazione di volontariato “Saman” in Contrada Laccata-Lauropoli, per affrontare il tema scottante della criminalità organizzata operante nel territorio. 

All’incontro sono stati invitati esponenti delle istituzioni locali, le forze dell’ordine, associazioni del territorio, istituti scolastici ed altri esponenti della società civile. Sarà presente anche Marisa Garofalo, sorella di Lea Garofalo, la giovane testimone di giustizia di Petilia Policastro assassinata a Milano per il suo coraggio civile. Un incontro che, ad ogni modo, dovrà servire, grazie alla presenza della Commissione Antimafia nella città di Cassano, nel portare un clima sereno in una comunità, ancora oggi, turbata per un episodio violento cha ha visto l’uccisione di un bambino innocente.

Antonio Le Fosse


Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *