Redazione Paese24.it

Emergenza rifiuti a Crosia, il sindaco Aiello minaccia le dimissioni

Emergenza rifiuti a Crosia, il sindaco Aiello minaccia le dimissioni
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Un momento della conferenza stampa del sindaco di Crosia Aiello

Un momento della conferenza stampa del sindaco di Crosia Aiello

È sempre più pressante l’emergenza rifiuti nei Comuni del basso jonio. Ad alzare la voce ora è Gerardo Aiello, primo cittadino di Crosia, che, nel corso della conferenza stampa  di ieri (martedì 11 febbraio ndr) sulla tematica in questione, ha detto a chiare lettere che se entro venerdì 14 febbraio non arriveranno risposte dagli enti sovra-comunali, lunedì 17 febbraio si dimetterà.

Il sindaco Aiello, in particolare, ha evidenziato la mancata risposta alla richiesta di indicazione di un sito dove conferire subito i rifiuti, con annessa un’azione chiara e risolutiva per la prossima estate.

«Dopo tre anni di emergenza ambientale e di continue difficoltà nei conferimenti dei rifiuti – ha detto espressamente Aiello – non solo i problemi irrisolti ma il passaggio dal regime commissariale alla gestione politica non ha portato novità». Aiello ha evidenziato anche che città importanti della Calabria sono letteralmente sommerse di immondizia, frutto, secondo il primo cittadino di Crosia, di una mancata programmazione definitiva: «in tre anni non si è fatto nulla per aggredire definitivamente questa problematica».

A giudizio del sindaco «i cittadini hanno ragione perché, oltre a subire la morsa della tassazione che diventa sempre più pressante, non registrano servizi accettabili». Allo stesso tempo, però, «i sindaci sono nell’impossibilità di dare risposte e si attendono proposte risolutive dagli enti sovra-comunali preposti». Infine,  lo stesso Aiello ha messo in risalto le difficoltà oggettive, anche a gestire la raccolta differenziata “porta a porta” perché «la cooperativa che a Crosia gestisce il servizio non sa dove smaltire i rifiuti».

Intanto per venerdì 14 febbraio, alle ore 18, nella delegazione comunale di Mirto si terrà un incontro operativo con i sindaci del basso jonio cosentino e della valle del Trionto per discutere dell’emergenza rifiuti.

 

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *