Redazione Paese24.it

Castrovillari. Amministratori locali incontrano studenti in conferenza stampa

Castrovillari. Amministratori locali incontrano studenti in conferenza stampa
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Gaetano Marcovecchio descrive ai ragazzi la sua esperienza di amministratore

Gaetano Marcovecchio descrive ai ragazzi la sua esperienza di amministratore

Il Liceo Scientifico “E. Mattei” di Castrovillari invita la politca ad aprisi al mondo della scuola. Nel corso del laboratorio di giornalismo “Apprendere attraverso i mass media” hanno visitato la redazione l’assessore Giovanna Castagnaro con delega allo “Sviluppo territoriale e della progettazione” a cui si è aggiunta ultimamente anche la “Valorizzazione del patrimonio culturale; e il vicensindaco di San Basile Gaetano Marcovecchio con delega alla “Innovazione tecnologica” e al “Turismo”. Due giovani amministratori che si occupano di settori che guardano al futuro e che hanno simulato davanti ai ragazzi del “Mattei” una conferenza stampa parlando di tutto ciò che rientra nelle loro mansioni: tra progetti realizzati e altri in cantiere; rendendosi disponibili alle domande dei ragazzi, anche quelle più “scomode”. Dall’importante progettualità per attirare finanziamenti europei per la quale la Castagnaro è in prima linea con le azioni dei Pisl (Piani Integrati di Sviluppo Locale) al progetto Neos Polis tra Alto Jonio e Pollino che prevede una collaborazione con aziende private per provare a creare qualche nuovo posto di lavoro.

Giovanna Castagnaro

Giovanna Castagnaro

Marcovecchio, 28 anni, da cinque vicensindaco di San Basile ha interagito con i ragazzi, nell’incontro moderato dal giornalista e direttore di Paese24.it Vincenzo La Camera in qualità di esperto e dalla professoressa Filomena Minella Bloise in qualità di tutor del laboratorio, discutendo sul rapporto giovani-politica e sulle iniziative lungimiranti intraprese nel piccolo comune di San Basile come l’installazione di una web cam costante che consente di monitorare H24 la piazza del paese o come il progetto “Una casa a San Basile” che ha permesso nel corso degli ultimi anni di vendere diverse abitazioni nel centro storico che rischiavano di crollare e che oggi sono diventate strutture ricettive.

Dal Liceo “Mattei” il messaggio dunque di proseguire periodicamente questi incontri informativi tra amministratori e studenti, magari anche nelle altre scuole, per rinvigorire il rapporto Comune-territorio, in questo caso scuola, oggi in evidente difficoltà.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *