Redazione Paese24.it

Cerchiara, Parco Pollino convoca incontro per risanare Gola del Caldanello

Cerchiara, Parco Pollino convoca incontro per risanare Gola del Caldanello
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
bbbIl presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, ha richiesto la convocazione di un incontro con i soggetti istituzionali interessati, per avviare un percorso di risanamento ambientale della Gola del Caldanello, nel Comune di Cerchiara di Calabria. Pappaterra ha scritto al coordinatore regionale della Calabria dell’Associazione Italiana Canyoning, D’Alba, al sindaco di Cerchiara di Calabria, Carlomagno, al sottosegretario alla Protezione civile della Regione Calabria, Dima, al presidente della Provincia di Cosenza, Oliverio, al presidente della Regione Calabria, Scopelliti e al ministro dell’Ambiente, Galletti
 
«Le Gole del Caldanello, così come tutto il comprensorio carsico che si estende nei territori di Civita, San Lorenzo Bellizzi, Cerchiara di Calabria e Francavilla Marittima – scrive Pappaterra nella richiesta d’ incontro – costituiscono straordinari esempi delle più importanti peculiarità esclusive del territorio del Parco. Sono luoghi in cui domina la forza evocatrice di inesorabili processi geologici e si determinano contesti ecologici di eccezionale interesse». 
 
Per l’Ente Parco è, dunque, «irrinunciabile – dichiara Pappaterra – che tali luoghi rimangano senza tempo e che la forza prevalente dell’acqua pura non si mescoli e non venga sconvolta da colpevoli processi innescati dall’uomo e non governati dalle istituzioni».
 
La richiesta di convocare un incontro, scaturita dalla seglazione da parte dell’Associazione Italiana Canyoning delle “precarie condizioni della Garavina di Cerchiara di Calabria”, è volta proprio ad «approfondire i temi della salvaguardia del patrimonio naturalistico delle Gole del Caldanello e dell’intero comprensorio carsico. L’Ente Parco – conclude Pappaterra – si impegna a promuovere un incontro di lavoro con le istituzioni interessate e tutte le associazioni che vorranno aderire».
 
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *