Redazione Paese24.it

A Cassano si rinnova il rito del Crocifisso. In città i sindaci degli altri comuni “devoti”

A Cassano si rinnova il rito del Crocifisso. In città i sindaci degli altri comuni “devoti”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

crocifisso cassanoLa città di Cassano Jonio riconosce come suo speciale protettore il SS.mo Crocifisso. In seguito a tutti i benefici ricevuti nel corso dei secoli, il popolo cassanese ha da sempre, nutrito tenera devozione verso il suo Divino Protettore. La statua del SS. Crocifisso è un’ immagine in legno, del 400, ad opera di un anonimo scultore locale, che si ritiene l’abbia eseguita giù, nella cripta, su richiesta dei cassanesi, i quali, fin da tempi lontanissimi, onoravano il Crocifisso. Si narra che, il devoto scultore, compiuta l’opera l’avesse contemplata. Commosso, depose un bacio sul costato sanguinante. Si inginocchiò, mormorando:”quanto sei bello, mio Crocifisso!”. E morì. L’immagine fu restaurata nel laboratorio della Sovrintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, a Cosenza, nel 1994.

Il 5 marzo 1943 in Cassano Jonio si stipulò un atto in presenza del notaio Cirianni, di Raffaele Barbieri , Vescovo di Cassano Jonio, dell’ Avv. Francesco Drago, Podestà, del Can.Dec.D. Giuseppe Pontieri, testimone ed infine dell’Ing. Camillo Toscano anch’esso testimone. Quelli erano gli anni dove la Seconda Guerra Mondiale stava per intensificarsi. Le sopradette autorità riconsacrarono al SS. Crocificco la città, affinchè, Cassano, venisse salvata dai pericoli della guerra.
Con il segunte voto: celebrare ogni anno una festa votiva, preceduta da un settenario di preparazione in onore del SS. Crocifisso. “Il primo venerdì di marzo tutto il popolo si assoggetterà ad un solenne digiuno, secondo le norme dettate dalla S. Chiesa.

crocifisso cassano 2Anche quest”anno, il  7 marzo, come ogni primo venerdi dal 1943, si è celebrata la sua festa votiva. Nell’arco della giornata vi sono state quattro celebrazioni della Messa, con l’ultima, in serata, a celebrata da S.E. mons. Nunzio Galantino, all’interno della quale è stato rinnovato il voto. Inoltre, la Città di Cassano All’Ionio, in concomitanza alla festa patronale ha accolto ieri (venerdì), i rappresentanti istituzionali delle città aderenti all’associazione “Città del SS Crocifisso”, con i quali è stato sottoscritto un Protocollo d’Intesa. Ne fanno parte numerosi Comuni della Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e da ultima della Campania, e le Province di Bari, Potenza, Brindisi, Cosenza, e la Regione Basilicata, tutti accomunati dalla tradizione religiosa fortemente sentita nei confronti del SS. Crocifisso. Cosicchè a Cassano ieri mattina sono giunti i Sindaci ed i rappresentanti istituzionali dei comuni di Monteiasi, Galatone, Brienza, Rutigliano, Monteroni di Lecce, Triggiano, Gravina di Puglia, Saracena e Cutro.

Veronica Iannicelli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *