Redazione Paese24.it

Cassano, i giovani dicono “E mò bast” alla violenza e all’omertà

Cassano, i giovani dicono “E mò bast” alla violenza e all’omertà
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

DSC_0165Ieri mattina (sabato) alle ore 9,30, a Lauropoli, frazione di Cassano Ionio è partita una campagna di sensibilizzazione contro ogni forma di violenza e d’ illegalità: E Mò BAST. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione “Patrioti Briganti”, a seguito del barbaro omicidio di Padre Lazzaro Longobardi e a soli 40 giorni di distanza dal brutale assassinio del piccolo Cocò. La marcia è stata il grido di ribellione alla violenza, dei giovani e di tutta la comunità presente. Ogni partecipante, aveva appeso al collo, un foglio con su scritto il proprio E Mò BAST. “Basta al degrado sociale, etico e morale. Basta alla violenza fisica e verbale, al silenzio, all’omertà che purtroppo attanagliano la nostra terra ormai da troppo tempo. Cassano, la nostra Cassano non è questa”. Tra i presenti anche il sindaco di Cassano Giovanni Papasso l’amministrazione comunale. Hanno sfilato anche i consiglieri regionali Mario Franchino, Domenico Guagliardi e Gianluca Gallo; il consigliere provinciale Mario Melfi, il sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza, unitamente al collega sindaco di Francavilla Leonardo Valente.

DSC_0160«Con questa manifestazione – ha sottolineato il presidente di “Patrioti Briganti”, Antonio Golia – abbiamo voluto far sentire la nostra voce, affinché ciascuno si senta in dovere di metterci la faccia. Siamo scesi in strada per riappropriarci del territorio e della dignità come cittadini cassanesi, fieri di esserlo. “E mo’ bast!”. Basta anche con queste banalità, con questi luoghi comuni. Basta con la rassegnazione, l’assuefazione e l’indifferenza, che sono i più pericolosi cancri sociali. Vogliamo far sentire la nostra voce». La manifestazione si è conclusa nel piazzale del palazzo comunale della città dove, a turno, autorità e cittadini hanno gridato il proprio E Mò BAST!

Veronica Iannicelli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *