Redazione Paese24.it

Reggio Calabria, studenti di Oriolo a Palazzo Campanella. Nella sala consiliare per avvicinarsi alla politica

Reggio Calabria, studenti di Oriolo a Palazzo Campanella. Nella sala consiliare per avvicinarsi alla politica
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’Istituto Omnicomprensivo e il Liceo Classico di Oriolo varcano la soglia di Palazzo Campanella a Reggio Calabria, sede del consiglio regionale (nella foto). La prima tappa di un percorso che porterà nella città dello Stretto anche le scuole Primarie di Oriolo e Nocara e il Comprensivo di Montegiordano e Roseto Capo Spulico: tutte, Liceo Classico di Oriolo a parte, guidate dal Dirigente scolastico Vincenzo Gerundino.

«Non è la politica ad essere sporca , ma, spesso, gli uomini che la praticano», ha commentato il consigliere regionale Gianluca Gallo che assieme al vice presidente del Consiglio Alessandro Nicolò hanno accolto i ragazzi intrattenendosi con loro. Numerose le domande dei circa cinquanta studenti che hanno affollato la sala consiliare. E un invito su tutti da parte degli illustri interlocutori e cioè di avvicinarsi alla politica in quanto in un prossimo futuro ci sarà sicuramente bisogno di forze fresche. L’attestato di partecipazione ricevuto al termine della visita contribuirà a ricordare agli studenti di Oriolo questo monito.

La visita guidata tra gli scranni del Consiglio regionale rientra in un più vasto progetto di avvicinamento del mondo della scuola alle Istituzioni, anche attraverso speciali concorsi, come “La democrazia in due minuti”, promosso proprio dal Consiglio regionale in collaborazione con l’Ufficio scolastico Regionale, e che prevede la realizzazione di un prodotto multimediale sui principi della democrazia.

Gli alunni dell’Omnicomprensivo e del Liceo Classico di Oriolo, che hanno approfittato del viaggio a Reggio Calabria anche per visitare il famoso lungomare dedicato al sindaco Italo Falcomatà e il museo nazionale della Magna Grecia che ospita i ben noti Bronzi di Riace, sono stati accompagnati dai professori Lucchetta, Napoli, Zaccaro e Antonio Gennaro Sangineti, responsabile del progetto “Ragazzi in aula” che si propone di avvicinare i giovani all’Istituzione regionale.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *