Redazione Paese24.it

Amendolara-Oriolo, “Percorsi di legalità” all’Istituto Comprensivo

Amendolara-Oriolo, “Percorsi di legalità” all’Istituto Comprensivo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

giovanisìL’Istituto comprensivo di Amendolara – Oriolo, il Coordinamento provinciale dell’associazione Libera e l’associazione “Per lo Sviluppo dell’Alto Jonio (“U. Pagano”), hanno promosso per l’anno scolastico in corso un progetto per la promozione e la valorizzazione del concetto di legalità e di cittadinanza attiva, dal titolo ‘Noi cittadini consapevoli’. Il progetto si colloca in un percorso tracciato nella zona dell’Alto Jonio cosentino da attori istituzionali e sociali presenti nel territorio ed operanti nel settore del contrasto alla criminalità, dello sviluppo territoriale, della formazione ed educazione, dell’animazione territoriale e cooperazione. Alla base della proposta, vi è la convinzione dell’importanza di una rete di attori – istituzioni, scuole, no profit e volontariato – radicati nel territorio e che possano quindi, identificare problemi, bisogni e domande da tradurre in percorsi e progetti concreti.

L’idea alla base della proposta è quella di mettere insieme alcune delle diverse realtà presenti nel territorio in un percorso di approfondimento, conoscenza e progettazione sociale. Nella consapevolezza che la legalità sia strettamente legata all’esercizio della cittadinanza e alla reale esigibilità dei diritti, obiettivo del progetto è lo sviluppo delle abilità e delle competenze necessarie per l’esercizio attivo della cittadinanza. Essa interessa le sfere delle conoscenze, degli atteggiamenti, dei valori, lo sviluppo dei quali richiede il ricorso ad una pluralità di approcci e il contributo di molteplici discipline e delle cosiddette educazioni trasversali (educazione interculturale, educazione ai diritti umani, educazione alla pace, educazione alla globalità). Perché questo si verifichi è necessario che i contesti educativi siano organizzati in modo coerente con i principi dell’educazione alla cittadinanza democratica.

Nel contesto educativo scolastico questo significa sviluppare una cultura, un clima di scuola, ambienti di apprendimento in cui la partecipazione e l’esercizio attivo della democrazia siano non soltanto permessi, ma sostenuti e valorizzati, a partire dalla pratica didattica di classe. Tra gli obiettivi previsti: Favorire lo sviluppo delle abilità e delle competenze necessarie per l’esercizio attivo della cittadinanza; Promuovere la costruzione di una nuova idea di legalità, che abbia radici nei fondamenti della democrazia, e di conseguenza, nella lotta alla criminalità organizzata ed alle diverse forme in cui si manifesta la cultura mafiosa. Il tutto sarà realizzato promuovendo percorsi di formazione dei docenti e degli alunni coinvolti, attivando meccanismi di costruzione della rete territoriale.

Noleggia questa vettura 9 posti per i tuoi viaggi di lavoro o di piacere o altro. (guida con patente " B" ). Info:  0981-911485 -  info@idelfiniviaggi.it

Noleggia questa vettura 9 posti per i tuoi viaggi di lavoro o di piacere (guida con patente B). Info:
0981-911485 –
info@idelfiniviaggi.it (Amendolara)

La scuola ha un ruolo centrale nel diffondere la cultura della legalità e della convivenza civile ed ha come obiettivo primario, oltre all’istruzione, la formazione di cittadini protagonisti della vita sociale, in una dimensione europea e transazionale, quindi ha la responsabilità di contribuire alla coesione sociale attraverso l’attenzione alle differenze tra generazioni, generi, etnie, lingue, religioni e culture. Per tale motivo l’educazione alla legalità deve assumere una funzione nuova nel complesso della programmazione didattica diventando uno snodo interdisciplinare ben integrato nei curricoli/curricula, attraverso spazi ed agganci formativi ceduti dalle discipline, e con un ruolo fondamentale nella dimensione cognitiva per costruire la cultura che rende liberi, capaci di scegliere e di assumere le proprie responsabilità nella vita individuale, sociale e civile e che apre le porte alla cultura della legalità.

La scuola, presidio di legalità, è credibile nella sua funzione educativa quando è in grado di proporre modelli positivi di comportamento nella tutela di diritti e di esercizio di cittadinanza attiva; quando sviluppa un’etica della responsabilità implicando l’impegno a promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *