Redazione Paese24.it

Castrovillari, le ambizioni del Consorzio per la Valorizzazione di pesche e nettarine di Calabria

Castrovillari, le ambizioni del Consorzio per la Valorizzazione di pesche e nettarine di Calabria
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

3Sono 6 le Organizzazioni di Produttori con sede in Calabria che hanno unito le forze per costituire un unico sistema di aggregazione: il Consorzio per la Valorizzazione di pesche e nettarine di Calabria, che ha presentato ufficialmente a Castrovillari il piano di attività promozionale svolto nell’ultimo anno e gli obiettivi a lungo termine. Il Consorzio, con 1.904 ettari totali su cui si dispiega un’occupazione di circa 235 ULU, rappresenta il primo momento di aggregazione sistemica nel comparto delle drupacee realizzato in Calabria. Il suo obiettivo è quello di sostenere una positiva immagine delle pesche e delle nettarine di Calabria nell’ambito del mercato globale, oltre che favorire nel consumatore il processo di identificazione con la frutta specifica, così da estrinsecare qualità intrinseche ed estetiche.

Le sei organizzazioni che fanno parte del Consorzio sono: L’O.P. C.I.C.O. (Consorzio Italiano Cooperative Ortofrutticole) di Altomonte; lO.P. C.O.P.A.M. (Consorzio Ortofrutticolo Produttori Agrumicoli Meridionali) di Varapodio (Rc); lO.P. Esperia (organizzazione di produttori) di Catanzaro; O.P. POMA di Battipaglia (Sa); Il consorzio SIBARIT di Sibari e l’azienda agricola Torre di Mezzo di Castrovillari. 

Le due fasi-obiettivo del Progetto del Consorzio si sono esplicate in questo senso: la prima fase del progetto è stata mirata a garantire una valorizzazione multidimensionale del prodotto. Il Consorzio ha veicolato principalmente azioni di promozione assistita finalizzate ad informare il consumatore, a stimolare il primo acquisto e ad educare a un consumo consapevole attraverso il riconoscimento e l’apprezzamento delle differenze rispetto ad altre varietà. Sono stati creati un marchio e un packaging per conferire riconoscibilità fisica al consorzio e facilitare l’individuazione fisica dei prodotti da parte del consumatore, favorendo il riacquisto autonomo anche e soprattutto al di fuori degli eventi di promozione assistita. Concentrare le risorse pubblicitarie su packaging e interventi nei punti vendita (isole di vendita) per raggiungere in modo efficace tutto il territorio nazionale di interesse (area centro nord) raggiungendo direttamente il consumatore, questo l’obiettivo prioritario.

Dopo questa prima fase di avvio di positive relazioni interne, il Consorzio intende rapportarsi con il mercato e con il consumatore finale in maniera continuativa e non occasionale. Per tale ragione, parallelemente alle attività di promozione e pubblicità, il Consorzio ha prodotto una domanda di riconoscimento per IGP di pesche e nettarine di Calabria; così come ha in corso di registrazione presso gli Ufficio della Commissione della Comunità Europea ad Alicante per la registrazione di un marchio collettivo-geografico.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *