Redazione Paese24.it

Scoperta a Francavilla una “prigione” per cani. Denunciato un uomo

Scoperta a Francavilla una “prigione” per cani. Denunciato un uomo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

OLYMPUS DIGITAL CAMERATeneva numerosi cani in precarie condizioni all’interno di un terreno agricolo. Sedici cani che dimoravano in ricoveri di fortuna ricavati con fusti in ferro e con ciotole arrugginite utilizzate per abbeveratoi. Alcuni di questi animali sono risultati sotto peso a causa della scarsa nutrizione. Il rinvenimento di questo triste scenario è avvenuto ad opera del Corpo Forestale dello Stato nella contrada Silva di Francavilla Marittima.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

I referenti provinciali del NIRDA (Nucleo Investigativo per i Reati a Danno degli Animali) e i comandi di stazione di Cerchiara e Corigliano da giorni stanno effettuando controlli sul territorio. Nella suddetta località, i cani erano legati con catene fuori norma, ancorate a paletti, che li costringeva a movimenti obbligati. Per il reato di “detenzione incompatibile alle caratteristiche etologiche degli animali” è stato deferito all’autorità giudiziaria un uomo di Francavilla. Gli agenti della Forestale hanno proceduto, inoltre, al sequestro penale e al trasferimento degli animali presso una struttura idonea per la custodia.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *