Redazione Paese24.it

Trebisacce, 15 disoccupati avviati ad un percorso lavorativo di sei mesi

Trebisacce, 15 disoccupati avviati ad un percorso lavorativo di sei mesi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

aaaaGestire la cosa pubblica assicurando servizi efficienti alla comunità ed offrendo opportunità lavorative a chi un lavoro non ce l’ha. E’ quello che prova a fare l’amministrazione comunale che, secondo quanto riporta una nota proveniente dal palazzo, nell’ambito del progetto di lavoro e formazione “ON THE JOB”, ha avviato al lavoro 15 soggetti, già disoccupati, percettori del trattamento di mobilità in deroga, il cui status del trattamento è stato acquisito con Decreto della Regione Calabria. In data 11 aprile, sempre secondo la suddetta nota, è stata infatti sottoscritta l’apposita Convenzione con la Provincia di Cosenza ed il Centro per l’Impiego di Corigliano rappresentato dal dottor Francesco Madeo. I suddetti lavoratori verranno utilizzati in varie attività nell’ambito di un percorso formativo-lavorativo che durerà sei mesi, per 20 ore settimanali.

Noleggia questa vettura 9 posti per i tuoi viaggi di lavoro o di piacere o altro. (guida con patente " B" ). Info:  0981-911485 -  info@idelfiniviaggi.it

Noleggia questa vettura 9 posti per i tuoi viaggi di lavoro o di piacere o altro (guida con patente B). Info:
0981-911485 –
info@idelfiniviaggi.it (Amendolara M.)

Il primo cittadino Francesco Mundo, nel ringraziare il dottor Madeo e i suoi collaboratori, ha espresso viva soddisfazione evidenziando come «il comune, pur versando in gravi difficoltà finanziarie, – non lesini risorse pur di contribuire ad alleviare la grande domanda di lavoro che viene dalla comunità: il comune, infatti, concorre nella misura del 20% nell’erogazione dell’indennità prevista per il periodo di formazione dei predetti lavoratori. Si tratta – ha concluso il sindaco – di un impegno oneroso ma al contempo gratificante, anche nella direzione del miglioramento dei servizi che l’ente vuole garantire ai cittadini».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *