Redazione Paese24.it

Disoccupazione, maglia nera per Calabria. Più di un giovane su due non lavora

Disoccupazione, maglia nera per Calabria. Più di un giovane su due non lavora
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

lavoro disoccupazioneContinua a crescere la disoccupazione in Calabria I dati di Eurostat sono insesorabili: la Calabria, col 22,2%, nel 2013 ha fatto registrare il tasso di disoccupazione più alto d’Italia. Contro una media Ue del 10,8% e nazionale del 12,2%. Primato in negativo anche per la disoccupazione giovanile, al 56,1%, contro una media europea del 23,4% e del 40% italiana. Col 4,4% la Provin-cia autonoma di Bolzano si conferma invece il territorio italiano col tasso di disoccupazione più basso. E così anche per la disoccupazione giovanile, al 12,2%.

Il tasso di disoccupazione più basso delle Regioni Ue si rileva in Germania, a Oberbayern, al 2,6%. Il più alto in Spagna, in Andalusia, al 36,3%. Per la disoccupazione giovanile, il livello più basso è ancora in Germania a Oberbayern e Tubinga (4,4%), quello più alto, in Spagna, a Ceuta (72,2%). Il tasso di disoccupazione più basso in Italia, dopo Bolzano; si registra nella Provincia autonoma di Trento 6,6%; seguita da Veneto 7,6%; Friuli Venezia Giulia 7,7% e Lombardia 8,1%. Il tasso più alto, dopo la Calabria: in Campania 21,5%; Sicilia 21%; Puglia 19,8%; e Sardegna 17,5%. In generale, nel 2013 si nota un incremento del livello di disoccupazione in tutte le Regioni italiane rispetto all’anno precedente.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *