Redazione Paese24.it

Rossano si rifà il trucco per l’inizio della 178esima edizione dei fuochi di San Marco

Rossano si rifà il trucco per l’inizio della 178esima edizione dei fuochi di San Marco
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Un momento dell'edizione dello scorso anno de "la notte dei fuochi" (foto presa dal gruppo facebook "la notte dei fuochi di San Marco")

Un momento dell’edizione dello scorso anno de “la notte dei fuochi” (foto presa dal gruppo facebook “la notte dei fuochi di San Marco”)

Tutto pronto a Rossano per la 178esima edizione dei fuochi di San Marco. La location dell’evento sarà il centro storico della città del basso jonio, che ospiterà una quattro giorni di iniziative. A inaugurare la serie di appuntamenti, come consuetudine, la celebrazione del rito dei fuochi. Gli eventi sono strettamente legati alla tradizione popolare e soprattutto alla memoria del terremoto che nel 1836 scosse Rossano e l’intera Calabria.

«Ci lasciamo alle spalle il lungo e intenso periodo della settimana santa – ha dichiarato il sindaco di Rossano, Giuseppe Antoniotti attraverso una nota stampa – che come ogni anno attrae le attenzioni di migliaia di visitatori nel centro storico, in tutte le ore del giorno. Siamo pronti, ora, a commemorare la 178esima edizione della “Notte dei fuochi”. In vista di questi appuntamenti, i più importanti di primavera per la città alta, abbiamo avviato una capillare azione di riqualificazione mirata a mantenere alta l’asticella del decoro urbano in città. E posso tranquillamente dirmi soddisfatto, soprattutto perché sostenuto dai numerosi messaggi di apprezzamento pervenutimi, per il grande lavoro di squadra compiuto dagli uffici comunali, per giungere preparati a questi grandi avvenimenti. Una Rossano pulita e decorosa, e quindi accogliente, è un vanto per tutti, amministratori e cittadini.».

Tra le novità di questa edizione della “Notte dei fuochi” spicca, nella serata del 24 aprile, il servizio navetta gratuito, grazie alla collaborazione tra l’amministrazione comunale e Ias-Scura autolinee, con un servizio che inizierà alle ore 20 con partenze da Torre Pisani e Via Mazzei fino a piazzale Traforo. La lunga serata del 24 aprile sarà aperta, nel pomeriggio (alle ore 17) nella Sala Rossa di palazzo San Bernardino, dal convegno “Rischi territoriali e prevenzione” curato dal geologo Tonino Caracciolo. Alle ore 20, invece, ci sarà l’attesa accensione delle focarine. Contestualmente partirà il tradizionale tour guidato, gratuito, tra i fuochi a cura del Club Trekking Rossano, con raduno dei partecipanti in Piazza Steri alle ore 20.30. Durante la serata spazio alla musica etnica e popolare con i Takabum Street Band (spettacolo musicale itinerante), i Milonga Illegal (tango e milonga itinerante da piazza Santi Anargini a San Marco), i Musica In’Attesa (Piazza Steri). E poi ancora acrobati, mangiafuoco e artisti circensi accoglieranno i visitatori in Piazza Toscano Mandatoriccio con uno spettacolo avente come tema principale il fuoco, a cura dell’associazione Euromediterraneo. Il Divino Club, invece, con un carretto tradizionale tra i vicoli della città alta offrirà degustazioni di vino locale, musica e tanto divertimento. Il tutto arricchito dai diversi stand di enogastronomia tipica che saranno allestiti in più punti del centro storico.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *