Redazione Paese24.it

Calcio, spareggi. Amendolara in finale. Niente salto di categoria per Rocca. Oriolo salvo

Calcio, spareggi. Amendolara in finale. Niente salto di categoria per Rocca. Oriolo salvo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Geppino Netti Morano - Vigor Acri 3-0

Geppino Netti Morano – Vigor Acri 3-0

Tempo di Play-Off e Play-Out nei campionati di Promozione, seconda e terza categoria. In Promozione il Trebisacce viene eliminato in semifinale dal Torretta, dopo una gara nervosa e terminata col punteggio di zero a zero. In Seconda Categoria è scontro fratricida tra compagini dell’Alto Jonio. Nei Play-off l’Amendolara supera il Sibari, sconfitto nettamente per tre reti a uno. Di D’Angelo e Golia (doppietta) le firme che spingono gli amendolaresi in finale. Ad attenderli ci sarà forte Geppino Netti che a sua volta ha avuto la meglio sulla Vigor Acri. A Morano l’Amendolara avrà a disposizione un solo risultato: la vittoria. L’Oriolo compie il miracolo e si assicura la permanenza in seconda categoria. Trebisacce Mostarico mandato al tappeto dalle reti di Rusciani e Basile (doppietta). I trebisaccesi si giocheranno ora la permanenza in seconda categoria nello spareggio da “dentro o fuori” contro il Campioni di Spezzano Albanese (che ha perso 3-0 a Frascineto). Già retrocesso nella regular season il Themesen di Longobucco.

In Terza Categoria Musi lunghi anche a Rocca Imperiale. Si ferma in semifinale play-off il cammino della compagine gialloblù. E’ fatale la sconfitta per tre reti ad uno rimediata a Bocchigliero dagli uomini di mister Di Leo. I silani ora se la vedranno con la Sandemetrese per giocarsi la promozione in seconda categoria.

Giovanni  Durso

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

ORIOLO – TREBISACCE MOSTARICO 3-1

Nel derby spareggio che valeva un’intera stagione l’Oriolo non sbaglia e piega il Trebisacce, conquistando così una meritata salvezza. Gli ospiti, in virtù del peggior piazzamento in campionato, sono gravati dall’onere di dover vincere e provano a fare la partita. L’Oriolo, nella prima mezz’ora, è contratto e si limita a contenere le sfuriate dei giallorossi, affidandosi alla bisogna al sempre attento Amendolara. L’occasione migliore per il Trebisacce arriva, al 20’, sull’asse Ossino C-Ossino Y, con la gran botta di quest’ultimo sventata dal volo plastico ed efficace dell’estremo difensore oriolese. L’undici di casa si sveglia dal torpore,  affacciandosi con maggior convinzione nella metàcampo ospite, e, al 40’, perviene al vantaggio. Adduci effettua un preciso cambio di campo a imbeccare Rusciani, svelto nel calciare verso la porta; sulla traiettoria irrompe Basile che mette fuori causa Costanzo e gonfia la rete. Scoppiettante l’inizio della seconda frazione, con continui rovesciamenti di fronte e occasioni da ambo le parti. Al 53’, dopo un batti e ribatti, Scarpino si impossessa della sfera e, da pochi passi, sigla l’1-1. L’Oriolo ha carattere da vendere e riparte prontamente all’attacco. E’ nuovamente la premiata ditta Rusciani-Basile a togliere le castagne dal fuoco e scacciare le paure. Basile viene fermato  fallosamente in piena area, inducendo il direttore di gara a concedere un netto penalty, Rusciani trasforma col sangue freddo che caratterizza gli habituè del gol. Dopo una manciata di minuti grossa chance per gli ospiti ma, sul tiro di Ossino C., Amendolara sale di nuovo in cattedra e si oppone di piede. Al 65’ è Costanzo a doversi sporcare i guanti, sull’insidia portata da Rusciani ,per tenere a galla i suoi.

Con il passare dei minuti si affievoliscono gli ardori e le speranze ospiti,mentre l’Oriolo vede il traguardo a un passo. Il ritmo cala- il primo caldo non aiuta i 22 in campo ma, prima dell’epilogo, i gialloverdi mettono il punto esclamativo sul successo. E’ il minuto 87, il capitano Santagata (anche oggi tra i migliori) avvia la ripartenza, Rusciani lancia in campo aperto Basile che, giunto al face to face con Costanzo, lo supera con un delizioso pallonetto. A questo punto la festa può davvero cominciare, la permanenza è stata ottenuta grazie alla passione e alla tenacia di società, allenatore e calciatori che raccolgono oggi quanto seminato, godendo della giusta ricompensa a corrispettivo dei propri sacrifici. Il Trebisacce cade con l’onore delle armi e punta tutte le fiches rimaste sulla sfida di domenica prossima con lo Spezzano. I ragazzi di Ossino potranno contare sul fattore campo e avranno a disposizione due risultati su tre per raggiungere i “cugini” dell’Oriolo ai nastri di partenza della 2’ categoria 2014-15.

Marcatori: 40’,87’ Basile,53’Scarpino(T),58’Rusciani.

Oriolo:Amendolara,Vitarelli,Adduci,Rubolino,Siciliano(15’Giampietro),Valicenti,Santagata,De Paola(75’Caruso),Basile,Rusciani,Flocco. A disp:Arcidiacono,Infantino. All.Affuso.

Trebisacce:Costanzo,Salvatore,Costantini,Campanelli,Mundo,Guarino,Ossino Y,La Polla,Scarpino, Ossino C,Palermo. A disp:Khalil,Grillea,Rescia,Tucci,Petta. All.Ossino.

Pierfrancesco Greco

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *