Redazione Paese24.it

A Rossano grandi manovre per le europee, con uno sguardo alle future elezioni regionali

Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
L'intervento di Antoniotti durante la convention di Forza Italia

L’intervento di Antoniotti durante la convention di Forza Italia a Rossano

Grandi manovre a Rossano in vista delle europee del 25 maggio. Con uno sguardo rivolto anche alle future elezioni regionali, previste  per il prossimo autunno. In piena “battage” per le europee, infatti, i temi e i problemi più dibattuti durante gli incontri che precedono l’appuntamento elettorale, restano sempre quelli legati al territorio calabrese e, in particolare, a quello della Sibaritide.

Le difficoltà della fascia jonica cosentina (e di Rossano in particolare) sono stati argomenti di discussione durante la convention di Forza Italia, realizzata nella città bizantina nella serata di lunedì 12 maggio, all’interno del cinema teatro San Marco allo Scalo. Presenti, oltre al sindaco di Rossano Giuseppe Antoniotti, il consigliere regionale Giuseppe Caputo, la coordinatrice regionale FI Jole Santelli, l’assessore regionale Giacomo Mancini, il deputato di FI Giuseppe Galati e Raffaele Fitto, capolista della circoscrizione meridionale per le europee. L’incontro è stato introdotto dalla dirigente in terra rossanese del partito, Terry Madeo.

«Questo territorio – ha tuonato Antoniotti durante il suo intervento – ha subito troppi soprusi negli ultimi anni, su tutti lo scippo del Tribunale per il quale continueremo ancora, tutti uniti, a lottare. Noi pensiamo che si possa voltare pagina e cambiare. E in questo percorso è essenziale avere un riferimento serio e stabile che ci rappresenti in seno al Parlamento Europeo. Siamo sempre stati leali e coerenti e per questo abbiamo scelto di rimanere in Forza Italia».

L’ex Ministro Fitto, nel suo intervento, ha invece richiamato ai valori, che devono ritornare ad essere «il filo conduttore della politica. Noi siamo persone corrette e abbiamo fatto della lealtà un principio di vita, rimanendo innanzitutto fedeli ad un leader, Silvio Berlusconi, senza il quale probabilmente non ci sarebbe mai stata una classe dirigente di centro-destra».

L'incontro dei parlamentari 5 Stelle con i simpatizzanti rossanesi del Movimento

L’incontro del 4 maggio dei parlamentari 5 Stelle con i simpatizzanti rossanesi del Movimento

Giorni frenetici anche per il Movimento Cinque Stelle di Rossano. Dopo l’evento del 4 maggio scorso tenutosi presso l’ex delegazione comunale, che ha visto la presenza del senatore Nicola Morra, dei deputati Paolo Parentela, Federica Dieni, Dalila Nesci e delle candidate alle europee Laura Ferrara e Rosa D’Amato, i Cinque Stelle rossanesi hanno organizzato l’agorà “Cittadini in Europa”. L’evento, in programma martedì 13 alle 18.30 a piazza Steri (nel centro storico di Rossano), vedrà la partecipazione della candidata campana dei 5 Stelle alle europee Maria Ipri e la giovane candidata barese Antonella Laricchia. Presente anche il candidato sindaco grillino della vicina cittadina di Crosia, Davide Tavernise. «L’evento – spiegano i responsabili 5 Stelle di Rossano -si svolgerà volutamente nella storica e suggestiva piazza Steri per riconsegnare a questo fascinoso luogo pubblico la sua originaria funzione di utilita’ sociale: quello di civic commos inteso come luogo di libera circolazione, di incontro, anche di  dissenso, di scambi commerciali, di divertimento; di vita activa».

Elisa Romano, candidata al Parlamento Europeo nella lista Green Italia Verdi Europei

Elisa Romano, candidata al Parlamento Europeo nella lista Green Italia Verdi Europei

Molto attiva anche la “pasionaria” dei Green Italia Verdi Europei Elisa Giusy Romano, giovane rossanese candidata al Parlamento Europeo. Nello scorso weekend, la Romano ha incontrato gli elettori di Cropalati, Longobucco, Camigliatello, Rende e Cosenza. L’esponente del partito del “Sole che ride” ha spiegato ai cittadini che «la lista Green Italia-Verdi Europei non ha candidato rinviati a giudizio e condannati e che il partito dei Verdi è il primo che, per statuto, applica la parità di genere nell’elezione delle cariche rappresentative». Inoltre ha elencato i cavalli di battaglia dei Verdi: un censimento delle aree inquinate in Europa; il superamento dell’austerità attraverso la revisione del fiscal compact; l’azione contro il cambiamento climatico attraverso l’abbandono del nucleare, del carbone e delle fonti fossili; più diritti per gli animali, la realizzazione degli stati uniti d’Europa attraverso la Costituzione europea, la finanza etica la separazione delle banche di investimento dalle banche commerciali. I prossimi appuntamenti della sua agenda elettorale prevedono il 14 maggio un gazebo informativo a Rossano, in piazzale delle province, il 16 maggio un incontro a Crotone, il 17 a Mirto Crosia, in piazza Dante e domenica 18 a Vibo Valentia.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *