Redazione Paese24.it

Castrovillari, 9 consiglieri rassegnano le dimissioni. L’esecutivo Lo Polito al capolinea

Castrovillari, 9 consiglieri rassegnano le dimissioni. L’esecutivo Lo Polito al capolinea
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Il sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito

Il sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito

Sembra essere giunta già al capolinea l’avventura di Domenico Lo Polito in qualità di sindaco di Castrovillari. Nove consiglieri comunali (sei di minoranza e tre legati al gruppo che sostenevano il primo cittadino) hanno rassegnato le dimissioni, ponendo ormai la parola fine a una consiliatura che era iniziata solo due anni fa.

«La notizia – fa sapere il sindaco attraverso un comunicato stampa – che si aggirava già da qualche giorno, e covava da tempo in alcuni ambienti,  non mi ha spiazzato, anzi la scelta dei nove libera la città di Castrovillari da un giogo, ormai divenuto insopportabile, da parte di chi, ex maggioranza, pretendeva posti nell’amministrazione, nelle municipalizzate e in altro, tradendo lo spirito per cui è stato varato questo esecutivo: di anteporre il bene comune, che poi è di tutti, a quello particolare e personale , inclusivo e asfittico».

«Il dispiacere – ha dichiarato Lo Polito – è solo e semplicemente per i diversi progetti che non potranno essere seguiti per portare economie in città e legati alle diverse opportunità di rilancio di Castrovillari nel comprensorio, che sono stati avviati e posti in essere con chi ha “tradito” il percorso comunemente e liberamente scelto, il quale ha anche salvato il Tribunale in città e avviato una serie di buone pratiche connesse a quel serio e irriducibile sviluppo che Castrovillari attende e che questa amministrazione ha annodato a un cammino unitario del comprensorio per come sempre più l’Europa pretende al fine di creare risultati di crescita reale».

 Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *