Redazione Paese24.it

Calcio juniores, al via la nona edizione del torneo “Città di Corigliano”

Calcio juniores, al via la nona edizione del torneo “Città di Corigliano”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
La locandina del torneo di calcio juniores "Città di Corigliano"

La locandina del torneo di calcio juniores “Città di Corigliano”

E sono Nove!!! Tante, in effetti, le edizione del torneo di calcio juniores “Città di Corigliano” che in questi giorni aprirà ufficialmente i battenti. La competizione giovanile calcistica, seppur in tempo di crisi economica, anche nel 2014 salperà regolarmente dando vita a ben quattro giorni di gare. Predisposto e organizzato dallo staff dello Sporting Club Corigliano, con il sostegno di diversi sponsor, la manifestazione vedrà sui rettangoli di gioco le categorie dei primi calci, pulcini e esordienti. Le partite  si disputeranno, dal 30 maggio al 2 giugno, presso il Bagamoyo di Sibari e la struttura dello Sporting di contrada Santa Lucia, allo scalo coriglianese. Società dei dilettanti e dei professionisti, nonché scuole calcio in arrivo dal sud Italia dovrebbe far attestare il numero delle formazioni partecipanti intorno a sessanta club. Primo atto ufficiale del torneo sarà per giovedì 29 maggio 2014, alle ore 19,00, per la tradizionale conferenza stampa di presentazione presso l’istituto tecnico per geometri “Falcone- Borsellino”, allo scalo di Corigliano. Previsti anche diversi  e momenti extra calcistici tra cui una serata molto importante per i colori biancoverdi. Domenica primo giugno, dalle ore 21:00, in effetti, unitamente a tutti i partecipanti al torneo prenderanno il via i “Festeggiamenti per il 20° Anniversario dello Sporting Club Corigliano”. Compleanno, previsto presso lo stesso centro sportivo, con vari stand espositivi di aziende locali con tanto di prodotti tipici. Non mancherà il momento scambio doni, il saluto delle autorità con a corredo animazione tra musica e spettacoli dal vivo.

Fulcro del torneo resteranno le gare e le fasi finali. E anche quest’anno si rinnoverà il premio fair- play dedicato alla memoria dell’indimenticato presidente Figc- Rossano “Pierino Fusaro”. La società del presidente Fino, in effetti, vuole omaggiare una memoria e una figura storica del calcio istituzionale dello jonio cosentino. E sempre ripartendo dall’insegnamento del ricordo di don Pierino Fusaro che lo Sporting vuole inoltrare un caloroso saluto, anche per questa nuova edizione, ai giovani partecipanti.  Lo slogan del compianto Fusaro è stato sempre “Divertitevi e crescete nel gioco del calcio, imparando come collettivo i valori della vita”. Con partecipazione e costanza questi calciatori in erba possono crescere robusti nel fisico ma soprattutto nei sani principi come uomini. Sarà il 2 giugno, invece, il giorno delle semifinali, al mattino, e delle finali al pomeriggio. A seguire  premiazioni per le vincitrici e per le categorie speciali alla presenza di autorità sportive e istituzionali. Al pool organizzativo del presidente Massimo Fino anche quest’anno un buon lavoro e un grosso in bocca al lupo per l’ennesima riuscita. I veri attori della quattro giorni saranno ragazzi e bambini tra cui si annidano promesse del calcio ma innanzitutto promesse della loro vita. “A tutte le società e scuole calcio impegnate nel torneo – si legge nella nota ufficiale-  un doveroso e festoso benvenuto da tutto il club biancoverde nella nostra città. Da tempo ormai questa piazza jonica ha rintracciato nel mondo sportivo un’opportunità per affermare le sue bellezze storiche, paesaggistiche e della sua comunità allargata all’intero comprensorio. Un ringraziamento speciale a tutti i validi partner istituzionali e commerciali che sostengono questa nostra iniziativa con vigore e sinergia. Nel porgere il saluto d’accoglienza a tutti i partecipanti, per la nona edizione del “Città di Corigliano”, lo Sporting rimarca i principi del confronto sportivo come base della competizione e dell’amicizia. Non importa essere vincitori o vinti ma misurarsi e far crescere nuove leve in grado di gestire la collettività avvenire: sia nella società civile che nello sport.”

 Cristian Fiorentino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *