Redazione Paese24.it

Rossano fa il pieno di turisti con “La notte di primavera”. Soddisfatti pure i commercianti

Rossano fa il pieno di turisti con “La notte di primavera”. Soddisfatti pure i commercianti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
La notte di Primavera 2014 di Rossano ha fatto registrare il pieno

La notte di Primavera 2014 di Rossano ha fatto registrare il pieno (Foto A. Le Fosse)

Tanta gente, sabato 7 giugno, ha invaso lo Scalo cittadino di Rossano per partecipare alla terza edizione de “La Notte di Primavera”. Una serata, dunque, all’insegna dell’Arte, della Cultura, dello Sport, dello Spettacolo e del Divertimento. Quattro le vie principali interessate: Via Nazionale, Viale Regina Margherita, Viale Luca De Rosis e Viale Michelangelo. In Via Nazionale, quest’anno, è stato dedicato ampio spazio alle attività sportive, a cura del CSEN di Rossano, con l’esibizione degli allievi della scuola di Karate diretta dal maestro Francesco Scino e incontri di pugilato con ospite d’onore il campione Francesco Versaci. In Via Regina Margherita, come di consueto, l’intera area è stata riservata sia alle diverse associazioni del luogo che ai locali pubblici con la degustazione di cocktail artigianali e cena all’aperto, grazie anche all’ottima musica-live eseguita magistralmente da alcuni musicisti e gruppi musicali rossanesi. In Viale Luca De Rosis, oltre alla presenza di numerose bancarelle con oggetti di vario genere, particolare attenzione è stata dedicata alla gastronomia (con la fattiva partecipazione di alcune aziende associate alla Coldiretti) e agli artisti locali con l’esposizione di vere opere d’arte ammirate ed apprezzate dai numerosi visitatori. In Viale Michelangelo, ancora una volta, si è voluto dare ampio spazio alle famiglie ed ai bambini, con giochi gonfiabili ed una serie di attività di intrattenimento con l’animazione di artisti quali: mangiafuoco, trampolieri, pagliacci e personaggi Disney.  Nei pressi della villa comunale, intitolata al brigadiere della Guardia di Finanza  “Alberto De Falco,” la vasta area è stata dedicata al “Luna Park” con la presenza di numerose giostre per il totale divertimento di grandi e bambini. In Piazza Bernardino Le Fosse, invece, si è dato vita, dapprima, all’esibizione dei bambini di V^ della scuola primaria “Porta di Ferro” che hanno rappresentato, in chiave ironica, Titanic e, successivamente, sono entrati in scena gli attori della compagnia teatrale rossanese: “Otto & Nove” che, per l’occasione, hanno rappresentato la commedia brillante, in tre atti, dal titolo: “Llè mmiratu ù zirrunu” per la regia di Giampiero Garofalo. A seguire, poi, si è esibita la “Smaila’s Live Band” che, con la sua straordinaria performance musicale, ha allietato la serata a quanti hanno preso parte all’annuale appuntamento, voluto fortemente dall’Amministrazione comunale e dall’assessorato al turismo, promosso in città.

Nel corso della serata, inoltre, si sono esibite numerose scuole di danza con balli latino-americani e zumba. Spazio anche al cabaret con la singolare performance artistica del comico Francesco Arno direttamente dalla trasmissione di Rai Due: “Made in Sud” che ha fatto divertire il pubblico con le sue esilaranti battute. Un appuntamento che, anche quest’anno, ha ottenuto un notevole successo, grazie anche alla massiccia partecipazione di tanta gente che è arrivata a Rossano perfino dai diversi comuni dell’intera fascia jonica cosentina. Un dato positivo che, tra l’altro, ha soddisfatto pienamente gli organizzatori per quanto riguarda la buona riuscita della terza edizione. I negozi, per l’occasione, sono stati aperti fino a tarda notte con sconti speciali per tutti i clienti. Un plauso, in modo particolare, all’Amministrazione comunale di Rossano e all’assessorato al turismo, oltre al Laboratorio Giovani e alla GG Eventi, per aver voluto organizzare, per il terzo anno consecutivo,“La Notte di Primavera” nella città bizantina, in cui si sono vissuti momenti entusiasmanti nel segno del divertimento. Un evento che, oltre ad aver richiamato migliaia di persone in città, è servito a portare una “boccata d’ossigeno” sia alle diverse attività commerciali del luogo e sia all’economia locale. 

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *