Redazione Paese24.it

Calcio a 5, Mister Ceppi confermato alla guida della Pasta Pirro Corigliano

Calcio a 5, Mister Ceppi confermato alla guida della Pasta Pirro Corigliano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
A sinistra, Madeo (Dg Pasta Pirro Corigliano  calcio a 5), al centro mister Ceppi e a destra il team manager Forace

A sinistra, Madeo (Dg Pasta Pirro Corigliano calcio a 5), al centro mister Ceppi e a destra il team manager Forace

La notizia era nell’aria già da qualche giorno. Mister Ceppi sarà anche per la prossima stagione la guida tecnica della Pasta Pirro Corigliano C5. In quale categoria è lecito chiedersi: A-1 o A-2? La domanda di ripescaggio, da parte della società bianconera, sarà inoltrata alla divisione calcio a 5 ma solo nel mese di luglio dovrebbe arrivare la risposta definitiva. Dopo aver fallito il salto di categoria diretto e ai play- off, le chance di ammissione al massimo torneo futsal ci sono e il duo presidenziale Olivieri- Santella è già al lavoro su più fronti. Primo passaggio ufficiale la riconferma del tecnico perugino anche se alcuni rumors avevano indicato un cambio di panca. Di certo diversi i meriti di mister Ceppi che ha contribuito a un torneo di vertice per la matricola calabrese in un campionato difficile come quello di A-2 al cospetto di corazzate come Orte e Latina. Di contro, in alcuni casi però in campo sono andati calcettisti di qualità ma non in gran forma e in alcuni momenti clou la squadra ha steccato, vedi svarione fase finale coppa Italia, e play- off contro Catania e Orte. Grande sfortuna è stata perdere un portiere come Martino, nel giorno del big- match, contro Latina in casa anche se il giovane Sapia in seguito si è ben distinto. Grandi meriti sia alla società e ai patron per lo slancio e i sacrifici economici affrontati, così come al team manager Forace per il lavoro svolto dietro le quinte come collante tra dirigenza e staff tecnico. Una menzione speciale merita il dg- ds Madeo abile nel mercato e attento a tutte le valutazioni e situazioni da programmare. Madeo che, intanto, sta studiando nel corso ad hoc di Coverciano per ricevere il patentino di allenatore di primo livello per le categorie di A-2 e A-1. Lecito anche chiedersi se queste vitali figure dell’organigramma, dell’Usd Fabrizio C5 oggi pasta Pirro Corigliano, saranno tutte riconfermate o meno.

Il duo Oliverio- Santella cercherà in toto di tenere stabile l’asse portante tecnico- dirigenziale perché perdere figure qualitative come Madeo ma anche lo stesso Forace sarebbe di difficile soluzione rimpiazzarle. Ci sono da valutare anche altre situazioni, come quella del certosino e valido vice allenatore Cimino e del resto del pool bianconero. Sul fronte calcettisti dovrebbe restare saldo lo zoccolo duro ad iniziare da capitan Schiavelli, De Luca, Dentini e Morrone. Da valutare Sapia e Vangieri mentre si attende il recupero di saracinesca Martino alle prese con la rieducazione del ginocchio. Per i brasiliani meriterebbero una riconferma lampo i vari Vierà, Marchelinho, Urio e Siviero. Ma di nomi nuovi certamente ve ne saranno anche se qualcuno partirà. Da ricordare anche l’esperienza del coriglianese De Luca in nazionale under 21 e giovani di qualità e crescita come Dentini, forse usato poco nel girone di ritorno ma dalla grandi prospettive. Ovviamente, le scelte di mercato dipenderanno molto anche in virtù della categoria di appetenza. Da evidenziare che sarà vitale proseguire anche il lavoro, in maniera attenta e scrupolosa e sempre con uno staff ad hoc, in termini di settore giovanile con nuove leve da crescere con oculatezza. Di certo, la volontà di allargare i quadri sia dirigenziali che tecnici ci sono tutte. Così come c’è l’interesse crescente di sponsor e partner che strizzano l’occhio alla storica Usd Fabrizio C5 per nuovi sinergie nominative per la prossima annata. Più soluzioni al vaglio anche su questo fronte. Cantieri aperti, dunque, per il primo club di calcio a 5 coriglianese mentre la tifoseria, sempre più numerosa e appassionata, resta ad osservare attentamente strategie e scelte del club tra possibili new- entry, partenze e riconferme. La lunga e calda estate dello storico ma giovane sodalizio Fabrizio futsal è solo all’inizio perché tutta la scia presagire un crescendo di emozioni.

 Cristian Fiorentino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *