Redazione Paese24.it

Corigliano, parata di finisce stagione per i giovani atleti della Scherma Club

Corigliano, parata di finisce stagione per i giovani atleti della Scherma Club
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Foto di gruppo della Scherma Club Corigliano

Foto di gruppo della Scherma Club Corigliano

Parata di fine stagione per i giovani atleti della Scherma Club Corigliano Calabro. La realtà schermistica, unica su tutto lo jonio cosentino, si è ritrovata, presso il pala “Città di Corigliano”, per un nuovo appuntamento. La squadra dell’istruttrice  Emanuela Bruno, tra gare amatoriali e ufficiali e dopo un anno di appassionati allenamenti, domenica scorsa ha promosso una giornata  ricca di vari momenti. Sul parquet coriglianese, in effetti, in pedana oltre trenta bambini, delle prime lame nativi tra il 2004 e il 2009, al confronto in mini duelli indicativi.  Presenti anche club ospiti  come la  scherma club di Cosenza, il circolo club scherma di Lamezia e l’accademia della scherma di Reggio Calabria.  Oltre ai più piccoli, per la Scherma Club Corigliano, si sono esibiti, nella specialità degli assalti, anche gli atleti agonisti. A margine della manifestazione schermistica, premiazioni per tutti i partecipanti entusiasti e divertiti per l’iniziativa.

A settembre, riprenderà la preparazione dei giovani della Scherma Club Corigliano in vista delle dispute avvenire e autunnali. Intanto, l’ istruttrice Bruno, già regionale, è pronta per la partecipazione al corso nazionale al fine di conseguire il patentino italiano e per migliorare le proprie conoscenze e tecniche da impartire ai propri giovani allievi. Team schermistico coriglianese dove in questi anni è stato presente, come affiancamento all’allenatrice Bruno, il valido maestro reggino Alessandro Arnò, vitale per lanciare la specialità olimpica sul territorio. Movimento della scherma che continua la sua ascesa nel comprensorio e che conta di allargare le proprie fila con l’intento di promuovere la scherma, in tutti i suoi aspetti edificanti, e magari scovare e crescere qualche giovane promettente in altri ambiti.

Cristian Fiorentino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *