Redazione Paese24.it

Rossano, Luigi Promenzio a capo dell’associazione di specialisti nella pediatria ortopedica

Rossano, Luigi Promenzio a capo dell’associazione di specialisti nella pediatria ortopedica
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Luigi Promenzio, presidente dell’Empsod

Luigi Promenzio, presidente dell’Empsod

Luigi Promenzio, originario di Rossano Calabro e per lungo tempo residente a Corigliano Calabro, è il primo presidente dell’Empsod (EuroMediterranean Society of Pediatrics in Orthopaedics Disorders), l’associazione che riunisce gli specialisti di pediatria nel campo dell’ortopedia a livello euro mediterraneo. Promenzio è una delle eccellenze calabresi che, tuttavia, si è consacrato altrove. Promenzio, quarantaquattro anni, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia, specializzandosi, con lode, in Ortopedia e Traumatologia all’Università di Roma – Tor Vergata.

Il professor Promenzio ha svolto parte della formazione sull’accrescimento osseo del bambino e dell’adolescente all’Havana (Cuba) e sulla patologia chirurgica del piede a Barcellona. Ha frequentato per diversi anni i dipartimenti di Ortopedia e Traumatologia degli Ospedali San Giovanni, Sant’Eugenio, Cto  e gli ambulatori del Policlinico di Tor Vergata  a Roma,  come allievo del professor Maurizio Monteleone. Attualmente insegna Ortopedia e Medicina del Lavoro presso la Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università  Tor Vergata di Roma, diretta dal professor Andrea Magrini.

Per il professor Promenzio arriva, ora, l’investitura a presidente dell’Empsod; la designazione è stata formalizzata nei giorni scorsi. Tra i primi a congratularsi con il professor Promezio il consigliere regionale Gianluca Gallo. «L’elezione di Promenzio – ha spiega il presidente della Quarta commissione consiliare regionale – è una buona notizia per la Calabria e per la Sibaritide, che vedono uno dei loro figli migliori testimoniare con l’importanza dell’incarico ricevuto il vero valore delle intelligenze e delle competenze della gente di una terra nobile e laboriosa».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *