Redazione Paese24.it

Al via “D’estate Morano 2014”, eventi per tutte le generazioni

Al via “D’estate Morano 2014”, eventi per tutte le generazioni
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

manifesto_estate_morano_2014_si_può (1)Si alza il sipario sulla stagione estiva della città di Morano. Musica, teatro, enogastronomia, sport, tradizioni e arte sono le peculiarità inserite nella programmazione di luglio e agosto della cittadina del Pollino.

«In evidenza, quest’anno – fanno sapere dall’amministrazione di Morano – la festa della Madonna del Carmine, con tre magnifiche serate in cui saranno protagonisti, oltre che la spiritualità, la musica e il teatro. Una delle cover più affermate d’Italia, “Le Orme dei Pooh”, intratterrà il pubblico, come al solito numerosissimo il 16 luglio. Ma le novità sono tante, per citarne qualcuna, il mercatino dell’usato che animerà domenica 13 luglio il rione Castello. Ma anche i vari spettacoli teatrali, ben incastonati nel palinsesto, gli appuntamenti a palese connotazione giovanile, come il “social park”, le serate “Green Music”, i festeggiamenti per la promozione nel campionato di prima categoria della locale compagine calcistica “Geppino Netti”, il karaoke in piazza».

«Nonostante le ben note difficoltà finanziarie e il poco tempo a disposizione – ha affermato Emilia Zicari, assessore alla cultura del comune di Morano – siamo comunque riusciti a redigere il cartellone estivo. Gli avvenimenti cui abbiamo pensato, rispondono a nostro parere, alla duplice esigenza di soddisfare da un lato le aspettative di generazioni diverse, con un occhio di riguardo alla festa della Madonna del Carmine e alle esperienze aggregative del momento, dall’altra alla valorizzazione a scopo turistico di tutti i luoghi che caratterizzano Morano».

Alla Zicari fa eco il Sindaco della cittadina del Pollino, Nicolò De Bartolo: «Sebbene le difficoltà non siano mancate, abbiamo elaborato ugualmente un programma più che dignitoso. Che si distingue per la qualità e la varietà degli appuntamenti. Abbiamo ritenuto nostro dovere morale muoverci con sobrietà, senza mai trascurare l’urgenza di promuovere nel migliore dei modi, secondo le possibilità del momento, il nostro splendido borgo».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *