Redazione Paese24.it

Corigliano, si punta al sociale. Firmato accordo con Calabria Etica

Corigliano, si punta al sociale. Firmato accordo con Calabria Etica
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Il presidente di Calabria Etica, Pasqualino Ruperto (a sinistra) e il sindaco di Corigliano, Giuseppe Geraci nel giorno della firma della convenzione (foto presa dalla pagina facebook di Calabria Etica)

Il presidente di Calabria Etica, Pasqualino Ruperto (a sinistra) e il sindaco di Corigliano, Giuseppe Geraci nel giorno della firma della convenzione (foto presa dalla pagina facebook di Calabria Etica)

Il Comune di Corigliano punta al sociale. E’ stato firmato nei giorni scorsi, infatti, presso la sede comunale di Palazzo Garopoli, la convenzione tra la città della Sibaritide e la Fondazione “Calabria Etica”, per avviare su basi concrete una collaborazione in attività di carattere sociale. Per il Comune è stato il sindaco, il dottor Giuseppe Geraci, ad apporre la firma sul documento, mentre per la Fondazione è stato il presidente della stessa, dottor Pasqualino Ruperto.

La Fondazione Calabria Etica è una organizzazione senza fini di lucro, che si prefigge di realizzare finalità di solidarietà sociale attraverso il sostegno a persone fisiche e famiglie in difficoltà, a imprese sociali impegnate nello svolgimento di servizi socialmente rilevanti o nell’inserimento nel mondo lavorativo di soggetti deboli e svantaggiati. «E’ stato l’Assessore ai Servizi Sociali, Marisa Chiurco – ha dichiarato il Sindaco subito dopo la firma della Convenzione – che ha proposto all’amministrazione Comunale questa iniziativa, e prontamente sia io che i componenti l’Esecutivo abbiamo appoggiato di buon grado, anche perché il nostro Comune, nello svolgere compiti in materia sociale, ha ritenuto utile stabilire una proficua collaborazione con questa Fondazione, puntando proprio a creare con la stessa delle sinergie al fine di rafforzarne l’incisività e le azioni nell’ambito del territorio provinciale. Proprio in virtù di ciò – ha proseguito il sindaco – abbiamo manifestato la nostra disponibilità a collaborare alla realizzazione del progetto “Centro per la famiglia”, diretto a realizzare interventi e servizi sociali destinati a rimuovere, sostenere e superare le condizioni di bisogno e di difficoltà delle persone fisiche e delle famiglie». Per quanto riguarda più nello specifico i quattro articoli che compongono la Convenzione, l’Assessore Chiurco ha sottolineato: «Nel rispetto di una reciproca autonomia sia noi che la Fondazione ci impegniamo a dare pratica attuazione a questa Convenzione, nello specifico Calabria Etica si impegna ad attivare uno sportello territoriale per la famiglia attraverso il quale saranno erogati vari servizi, tra i quali vorrei segnalare l’assistenza sociale, la progettazione di percorsi psicopedagogici, ludici e ricreativi; attività di animazione, colloqui e gruppi di ascolto; scuola per genitori. Inoltre è prevista consulenza legale, sostegno psicologico e mediazione familiare. La convenzione ha la durata di un anno».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *