Redazione Paese24.it

Longobucco, ripulita la Cascata della Licertarara con l’aiuto del Club Trekking di Rossano

Longobucco, ripulita la Cascata della Licertarara con l’aiuto del Club Trekking di Rossano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Il momento della pulizia della sCascata della Licertarara (Foto  Francesco Patrizio)

Il momento della pulizia della Cascata della Licertarara (Foto Francesco Patrizio)

Interessante iniziativa quella organizzata nei giorni scorsi dal Comune di Longobucco e il Club Trekking rossanese, in materia di salvaguardia e promozione del territorio. La sinergia avviata tra i due enti, ha portato una delegazione di circa 15 volontari nel territorio di Longobucco impegnati nella pulizia della stupenda Cascata della Licertarara, “ingombrata” da detriti e tronchi trasportati dalla corrente. Guidati dall’Assessore al Turismo De Luca, appassionato escursionista, e promotore dell’iniziativa, il gruppo ha lavorato alacremente per riportare il sito, di rara bellezza, al suo stato naturale, in modo da inserire la cascata all’interno di itinerari di interesse escursionistico e rendere fruibile al pubblico uno dei posti più suggestivi del territorio di Longobucco.  «Quando associazioni e istituzioni superano questi concetti vecchi e legati alla politica d’altri tempi, come campanilismi e localismi – spiega De Luca – , si creano le condizioni per favorire la crescita di un intero comprensorio. Abbiamo dimostrato come la collaborazione tra istituzioni ed associazioni ricadenti in territori diversi, possa rappresentare un buon viatico per la crescita del territorio».

Il gruppo impegnato nella pulizia della Cascata della Licertarara (Foto  Francesco Patrizio)

Il gruppo impegnato nella pulizia della Cascata della Licertarara (Foto Francesco Patrizio)

Queste le parole dell’Assessore con delega al turismo del Comune di Longobucco, soddisfatto della sinergia appena stretta con il Club Trekking di Rossano e il suo Presidente Lorenzo Cara. «Un’iniziativa dalla enorme valenza economico-turistica, ma soprattutto politica – continua – perché inaugura un nuovo modo di aprirsi alla partecipazione non solo nel proprio territorio di competenza, ma avendo una visione ampia ed Europea».

F. G. R.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *