Redazione Paese24.it

Il rossanese D’Amico eletto presidente provinciale della Federazione Teatro Amatoriale

Il rossanese D’Amico eletto presidente provinciale della Federazione Teatro Amatoriale
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Antonio Maria D'Amico, nuovo presidente provinciale della FITA

Antonio Maria D’Amico, nuovo presidente provinciale della FITA

Il rossanese Antonio Maria D’Amico è stato eletto presidente provinciale della Fita (Federazione Italiana Teatro Amatoriale). Un presidente giovane, classe 1977, con idee innovative. Si è diplomato al Liceo Classico “San Nilo” di Rossano nel 1995 e si è laureato in Economia e Amministrazione, nel 2001, presso l’Unical di Cosenza. Da diversi anni, poi, è impegnato nel mondo della cultura, dell’arte e del teatro amatoriale. Nel 1996, grazie alla sua straordinaria vena artistica, ha fondato la compagnia teatrale “Eden” e nel 1997 istituisce il Festival popolare amatoriale “Città di Crosia” ottenendo ampi consensi di critica dalla stessa Fita per l’ottima organizzazione. Oggi, oltre a dipingere quadri di pregevole fattura artistica (apprezzati dalla critica specializzata e non solo) e la grande passione per il teatro, riveste il ruolo di ispettore assicurativo per conto di Alleanza Assicurazioni. E’ felicemente sposato, dal 2008, con Adele Virardi con quale condivide una serie di passioni. Il suo impegno, subito dopo la nomina, è quello di voler coinvolgere tutte le compagnie teatrali amatoriali, operanti nei numerosi comuni dell’intera provincia di Cosenza, in modo tale che queste possano aderire, fin da subito, alla Fita e di entrare, allo stesso tempo, nel circuito regionale e nazionale, al fine di essere inseriti in una vasta e ricca programmazione di eventi promossi in Calabria e non solo. Oggi la Fita, in Calabria, annovera circa 30 compagnie affiliate. Il gruppo più folto si trova nella Provincia di Reggio Calabria.

Unica nota dolente in questa regione è che il teatro amatoriale, purtroppo, è rimasto tale non solo nel significato etimologico del termine, ma soprattutto per la scarsa attenzione da parte degli organismi istituzionali. Il teatro popolare, al giudizio di molti, rappresenta una grande risorsa per una vera crescita culturale e morale del territorio. La Fita, come Ente di promozione, è impegnata, da diverso tempo, a diffondere la cultura teatrale amatoriale sia nel territorio e sia nelle scuole. Questa, inoltre, è affiliata all’AGIS, al CSAIn, ma è anche partner AGI scuola e MIUR. Al neo-eletto presidente provinciale della Fita, dott. Antonio Maria D’Amico, auspichiamo un buon lavoro nel ruolo appena affidatogli in maniera tale che possa portare avanti una serie di iniziative finalizzate, soprattutto, a diffondere la cultura del teatro amatoriale in un territorio dove sono presenti numerose compagnie.

 Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *