Redazione Paese24.it

Rossano, torna “RiciCreando”. Idee geniali per rivalutare i materiali di scarto

Rossano, torna “RiciCreando”. Idee geniali per rivalutare i materiali di scarto
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Il manifesto della seconda edizione di “RiciCreando”.

Il manifesto della seconda edizione di “RiciCreando”.

Tutto pronto per la seconda edizione di “RiciCreando”. La kermesse, che si svolgerà il primo agosto presso l’Anfiteatro del lungomare Sant’Angelo di Rossano, è dedicata al riciclo e al riutilizzo dei materiali-rifiuti, ed è stata organizzata dalla Federazione Verdi Calabria in collaborazione con RiCrea Rossano.

«Una manifestazione importante e virale – fanno sapere gli organizzatori – che punta alla sensibilizzazione attraverso l’impatto visivo e pratico sul tema del riciclo, coniugando il rispetto dell’ambiente e la creatività degli artisti che esporranno le loro creazioni in materiale riciclato. Un mix di attrattive orientate al riuso inteso non solo come una best practice di rispetto dell’ambiente, ma inteso come un’arte, un insieme di idee creative che hanno saputo ridare vita a stoffe e materiali apparentemente inutili, facendone rinascere capi e oggetti nuovi nella funzionalità, forme e colori».

La serata prevede l’allestimento per tutta l’area giardino, con alcune istallazioni realizzate dallo staff RiciCreando e di stand a cura di artisti del riciclo, pittori, scultori, artigiani ma anche realizzazioni di pannelli solari con materiali di scarto e tanto altro ancora. Durante l’evento è previsto inoltre, un momento di spettacolo all’interno del quale sfileranno abiti riadattati e gioielli realizzati appositamente per la serata con materiali poveri e riciclo.

Tra le novità di quest’anno, “Ricicreando” dedicherà un’area all’enogastronomia biologica e di qualità a cura di “ILoveSudIt” che raggruppa aziende calabresi eccellenze della nostra regione, con lo scopo di far veicolare il messaggio che l’agricoltura e l’ambiente da sempre si pongono su piani paralleli e interagiscono tra loro.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *